Il lavoro femminile nel 1800 e i 5 mestieri che non ti aspetti

Il lavoro femminile nel 1800

Il lavoro femminile nel 1800 e i 5 mestieri che non ti aspetti

Il lavoro femminile nel 1800 è scarsamente conosciuto e censito, ma costituisce una parte importante del complesso mondo lavorativo del secolo.

Se nella società rurale le donne si trovavano spesso ad avere il duplice ruolo di gestione domestica e di aiuto nei campi, specie nei momenti di maggior lavoro come durante il raccolto o la vendemmia o la tosatura delle pecore, con l’avvento della società industriale la donna diventa lavoratrice a tutti gli effetti, nonostante il suo lavoro sia meno retribuito e meno considerato, oltre che non tutelato.… Continua...

Modiste in epoca Regency e Vittoriana – dove comprare un cappello

Modiste in epoca Regency – dove comprare un cappello

Le modiste in epoca Regency e vittoriana erano figure molto importanti nella moda femminile, in quanto cuffie e cappelli erano un accessorio fondamentale delle donne.

I cappelli erano estremamente importanti durante l’era della Reggenza e nessuna donna, ricca o povera, usciva mai di casa senza il capo coperto. Si trattava di un segno di modestia, di ubbidienza al galateo, ma non solo: data la difficoltà nel lavaggio dei capelli e a causa delle chiome spesso lunghe (anche se in epoca Regency troviamo anche capelli corti), tenere la testa coperta aiuta a mantenere puliti le chiome, a proteggerle da polvere e vento, sia che si tratti di una passeggiata in città sia che sia necessario andare in un campo a lavorare.… Continua...

nellie bly

Nellie Bly – 10 giorni in manicomio – il reportage dall’inferno

Nelly Bly – 10 giorni in manicomio – storia di un reportage dall’inferno

Nellie Bly è stata una delle più coraggiose e intraprendenti reporter di tutti i tempi. Nel 1887 accettò un incarico sotto copertura, affidatole dal suo capo redattore, e trascorse dieci giorni nel manicomio di New York. Ne uscì un reportage che sconvolse un’intera generazione.

Nellie Bly – 10 giorni in manicomio

10 giorni in manocomio è il libro che Nellie Bly scrisse in seguito alla sua esperienza presso Blackwell’s Islad Asylum, il manocomio newyorkese che sorgeva sull’omonima isola.… Continua...

isteria e le donne nel 1800

L’isteria e le donne nel 1800. Quando essere donna diventa un problema

L’isteria e le donne nel 1800. Quando essere donna diventa un problema

L’isteria e le donne nel 1800 sono strettamente legate, anzi, incatenate. Scopriamo che cos’è questa “malattia e perché ne soffrivano così tante donne in passato.

L’isteria e le donne nel 1800 – che cos’è l’isteria?

Quante volte una donna si sente dire nella sua vita che si sta comportando da isterica? Quante volte siamo state vicine ad “avere una crisi isterica”? Ebbene, forse qualcuno si stupirà nello scoprire che l’isteria non esiste, non è una malattia, è una supposizione, un’ipotesi che nei secoli passati è servita per giustificare comportamenti e “cure”, di cui in realtà non c’era alcun bisogno.… Continua...

Matrimonio e dolcetti – curiosità sui dolci e le nozze nell’800

Matrimonio e dolcetti – curiosità sui dolci e le nozze nell’800

Le nozze nell’800 erano occasione di gustare dolci in compagnia. Come tutti gli eventi, infatti, erano accompagnati da tradizioni culinarie più o meno antiche e da alimenti collegati a gesti beneaugurali. Scopriamo oggi alcune curiosità sul tema!

La torta della sposa – la torta di nozze.

Quella che oggi chiamiamo “wedding cake” originariamente era la “Bride cake”, la torta della sposa: indicava e sottolineava che la vera protagonista della festa era la sposa, che entrava nel “matrimonio”, ossia nel sacramento/patto nato per tutelare la maternità e la famiglia.… Continua...

L’anello di fidanzamento in epoca vittoriana

L’anello di fidanzamento in epoca vittoriana

L’anello di fidanzamento è una tradizione antichissima, per una volta non inventata in epoca vittoriana.

Si può risalire alla tradizione di donare un anello alla futura moglie con sicurezza già dall’epoca romana, ma è probabile che si usasse anche prima.

Alle fidanzate romane si regalavano addirittura due anelli, uno d’oro, per uscire, e uno in ferro da portare durante le attività quotidiane.

L’anello di fidanzamento in epoche successive ebbe alterne vicende, ma non sembra fosse utilizzato da tutti, indistintamente: nel 1477, l’arciduca Massimiliano d’Austria commissionò il primissimo anello di fidanzamento con diamante mai registrato per la sua promessa sposa, Maria di Borgogna.… Continua...

donne e sale da tè in epoca vittoriana

La ristorazione nel 1800 –  donne e sale da tè in epoca vittoriana

La ristorazione nel 1800 –  donne e sale da tè in epoca vittoriana

Come funzionava la ristorazione nel 1800? Oggi scopriamo il rapporto fra le donne e le sale da tè in epoca vittoriana. I ristoranti in epoca vittoriana erano luoghi molto frequentati e amati da tutte le classi sociali, ma le donne potevano andarci? Le donne e i ristoranti nell’800.

Ricchi e poveri non frequentavano gli stesso locali, c’erano però ristoranti per tutte le tasche e per tutti i gusti.… Continua...

Le case Magdalene

Le case Magdalene – Magdalene Asylum, quando la realtà supera l’horror

Le case Magdalene – Magdalene Asylum, quando la realtà supera l’horror

Le case Magdalene, conosciute come Magdalene asylums, o Magdalene laundries (lavanderie Magdalene), erano un’istituzione nata a scopo benefico nel XVIII secolo. Inizialmente gestite in seno alle associazioni caritative protestanti, passarono progressivamente in gestione a congregazioni cattoliche.

Che cos’erano le Case Magdalene?

Le case Magdalene prendevano il nome, appunto, da Maria Maddalena, che per una grande ingiustizia storica (e in questo c’è una certa ironia della sorte) viene erroneamente identificata come una pubblica peccatrice che si accosta a Gesù con oli profumati e in lacrime.… Continua...

musica ai tempi di jane austen

La musica ai tempi di Jane Austen

La musica ai tempi di Jane Austen – 1

La musica ai tempi di Jane Austen era un intrattenimento importantissimo e potremmo dire quotidiano. Ma che cosa ascoltava Jane?  Come e in che occasioni?

Abbiamo visto che nell’educazione femminile era prevista spesso una solida base musicale e le signorine venivano istruite nel canto, nella danza e almeno nella pratica di uno strumento musicale.

Strumenti

Spesso si trattava di un pianoforte, di una spinetta o clavicembalo; anche l’arpa, anche se ancor più costosa, era molto apprezzata per le donne.… Continua...

Victorian sex etiquette – l’educazione sessuale in epoca vittoriana

Victorian sex etiquette – l’educazione sessuale in epoca vittoriana

L’educazione sessuale in epoca vittoriana, la Victorian sex Etiquette: si parla di educazione o di diseducazione? Scopriamolo insieme!

Victorian sex etiquette per donne nubili.

Il galateo del sesso per le donne nubili è molto semplice: non devono sapere, non devono fare, devono fuggire da ogni occasione di caduta.

Se in epoca regency qualche opuscoletto informativo girava, se nei collegi le grandi istruivano le più giovani col passaparola, l’epoca vittoriana vede un ritorno di pudore e un vero e proprio dominio del “non dire”.… Continua...