Detective e investigatrici nella Londra vittoriana: la storia vera di Scarlett And The Duke

Detective e investigatrici nella Londra vittoriana:

la storia vera di Scarlett And The Duke

È da poco approdato sullo schermo, Scarlett and the Duke, un nuovo period drama ambientato a fine 800 che ci racconta di detective e investigatrici nella Londra vittoriana. Siamo a Londra a seguire le vicissitudini di una intraprendente signorina, che rileva l’agenzia investigava del padre defunto. Riuscirà la nostra investigatrice a farsi assumere da Scotland Yard? Il coraggio e la faccia tosta non le mancano, e nemmeno la capacità di irritare il serioso investigatore chiamato “il Duca” a causa del suo cognome altisonante: Wellington.Ma

Continua...
Il lavoro femminile nel 1800 e i 5 mestieri che non ti aspetti

Il lavoro femminile nel 1800

Il lavoro femminile nel 1800 e i 5 mestieri che non ti aspetti

Il lavoro femminile nel 1800 è scarsamente conosciuto e censito, ma costituisce una parte importante del complesso mondo lavorativo del secolo.

Se nella società rurale le donne si trovavano spesso ad avere il duplice ruolo di gestione domestica e di aiuto nei campi, specie nei momenti di maggior lavoro come durante il raccolto o la vendemmia o la tosatura delle pecore, con l’avvento della società industriale la donna diventa lavoratrice a tutti gli effetti, nonostante il suo lavoro sia meno retribuito e meno considerato, oltre che non tutelato.… Continua...

Il lavoro femminile in epoca vittoriana - l'alba della new woman

Il lavoro femminile in epoca vittoriana – l’alba della new woman

Il lavoro femminile in epoca vittoriana

Il lavoro femminile in epoca vittoriana tende a essere sottovalutato: le donne costituivano una parte importante della forza lavoro, non solo perché spesso si trovavano a svolgere mansioni al pari degli uomini, ma anche perché su di loro – allora come, purtroppo spesso oggi – gravavano tutte le mansioni domestiche.

Solo le donne delle classi sociali più elevate non svolgevano lavori, almeno per la maggior parte, mentre le donne borghesi o delle classi sociali minori lavoravano regolarmente.… Continua...

gli irregolari di baker street

Gli irregolari di Baker Street: politically correct o historically correct?

Gli irregolari di Baker Street: politically correct o historically correct?

Da Bridgerton a Gli Irregolari di Baker Street il period drama sempre meno storicamente corretto: meglio politically correct o historically correct?

Non storico ma storico.

Tutto comincia con Marie Antoinette di  Sofia Coppola. Forse comincia prima, tanto tanto tempo fa, quando Lawrence Olivier recitava nei “panni” di Mr. Darcy ma non del tutto, perché tutto l’insieme dei costumi è del tutto fuori periodo storico.

Se  scrivere storico è difficile, portarlo  sullo schermo è ancora più difficile, perché rispettare ambientazioni, costumi, acconciature è complesso.… Continua...

William Perkin e il color malva: la prima tinta sintetica

William Perkin e il color malva: la prima tinta sintetica

William Perkin e il color malva, la prima tinta sintetica sono i protagonisti di una storia tutta vittoriana di scoperte e di casi, di scienza e di sperimentazione.

In passato abbiamo parlato delle tinte che andavano di moda in epoca Regency

I colori di moda in epoca Regency

e abbiamo visto che, sebbene prevalessero i colori più chiari, pastello, venivano apprezzati anche quelli più vivaci, come il rosso pulce e il giallo zafferano.… Continua...

Jane Austen – Padri e paternità nei romanzi di Jane Austen

Jane Austen – Padri e paternità nei romanzi di Jane Austen

Jane Austen e i padri: come presenta queste figure? Quali preferisce? Come possiamo interpretare meglio i comportamenti di ciascuno? Padri e paternità nei romanzi di Jane Austen.

Dedicato al mio papà per la festa del papà!!!

La paternità ai tempi di Jane Austen

Abbiamo visto in altri articoli la maternità in epoca Regency, affrontandone vari aspetti. Ma i padri? Come vivevano la famiglia, i doveri? E soprattutto, che doveri avevano?… Continua...

Negozi in epoca Regency – dalla bancarella al negozio con vetrina

Negozi in epoca Regency!

I negozi in epoca Regency, com’erano, dove si trovavano e… dove fare shopping a Londra in età Regency!

Il negozio, inteso come luogo fisso dove recarsi a comprare, con esposizione di merci e magazzino, esiste in Inghilterra dal XVIII secolo: prima, gli acquisti si facevano presso gli ambulanti, nei mercati e nelle fiere.

Nelle città in questo periodo si sviluppa questa nuova struttura lavorativa- abitativa, spesso in cui il piano terra è adibito alla vendita, il piano superiore all’abitazione o al laboratorio.… Continua...

I vittoriani e gli animali esotici: quando la bisnonna allevava lemuri

I vittoriani e gli animali esotici: quando la bisnonna allevava lemuri

I vittoriani e gli animali esotici sono un binomio incredibilmente frequente. Scopriamo come e perché in epoca vittoriana si amava così tanto importare animali strani.

Ascolta l’articolo in podcast!

Gli animali da compagnia in epoca vittoriana

Gli inglesi amano gli animali, si sa: soprattutto cani e cavalli.

Ma fin dai secoli passati, anche altri pets si sono affacciati dalle finestre delle case british, in numero e varietà sorprendente.

Dopo i cani, che accompagnavano signori e dame da tempo immemorabile, anche il gatto ha cominciato a passare dal servizio in cucina come scaccia-topi a compagno sui cuscini del salotto.… Continua...

nellie bly

Nellie Bly – 10 giorni in manicomio – il reportage dall’inferno

Nelly Bly – 10 giorni in manicomio – storia di un reportage dall’inferno

Nellie Bly è stata una delle più coraggiose e intraprendenti reporter di tutti i tempi. Nel 1887 accettò un incarico sotto copertura, affidatole dal suo capo redattore, e trascorse dieci giorni nel manicomio di New York. Ne uscì un reportage che sconvolse un’intera generazione.

Nellie Bly – 10 giorni in manicomio

10 giorni in manocomio è il libro che Nellie Bly scrisse in seguito alla sua esperienza presso Blackwell’s Islad Asylum, il manocomio newyorkese che sorgeva sull’omonima isola.… Continua...

mary balogh

Mary Balogh, dal Galles al Canada – le  regine del Regency 2

Mary Balogh – un cuore Regency dal Galles al Canada – le  regine del Regency 2

Mary Balogh è una delle protagoniste del panorama letterario del regency moderno. Con all’attivo oltre sessanta romanzi, è  un’autrice che non si adatta agli schemi, ma crea le mode.

Dopo avervi raccontato qualche curiosità su Julia Quinn, passiamo a un’altra delle regine del Regency moderno. Vorrei chiamarlo così, per non passare nella lunga dicitura “romance storico d’ambientazione Regency”: del Regency tradizionale, classico, vi parlerò a partire dalla capostipite, caposcuola… capo di tutto, Georgette  Heyer, ma oggi decliniamo ancora il genere secondo le “nuove tradizioni” dettate dal bisogno di agganciare un pubblico moderno, senza tralasciare l’accuratezza storica.… Continua...