parto in epoca regency

Il parto in epoca Regency – Mondo Regency al Femminile parte seconda

Il parto in epoca Regency – Mondo Regency al Femminile parte seconda

Il parto in epoca Regency era tutt’altro che una passeggiata: era il momento più rischioso per madre e figlio.

Abbiamo parlato della gravidanza, ora accompagniamo la nostra signora Regency nel delicato e doloroso momento del parto.

Come già detto nel precedente articolo, i dolori del parto erano considerati non solo una cosa “naturale”, ma una punizione divina per la donna. Per secoli (e c’è chi lo pensa ancora) si è pensato che i dolori del parto derivassero dalla Bibbia, e non che la Genesi tentasse in qualche modo di “spiegare” una realtà nota e non facilmente accettabile, ossia che la nascita fosse così vicina alla morte.… Continua...

gravidanza regency

La gravidanza in epoca Regency

La gravidanza in epoca Regency

La gravidanza in epoca Regency era una questione di vita o di morte per le donne, sotto molti punti di vista. Vero è che i bambini nascono da millenni, ma la sicurezza, per quanto accresciuta negli ultimi cento anni, non è mai totale: in epoca Regency, a maggior ragione, partorire – anzi, aspettare un bambino – era questione perigliosa, tanto  che secondo alcuni studiosi uno dei motivi che ha spinto Jane Austen a non sposarsi sia stato vedere i risultati della gravidanza delle sue cognate: in particolare, Anne, la moglie di James, muore di parto nel 1795.… Continua...

GTJ26607 2 1

Babywearing – una storia d’amore

Babywearing – una storia d’amore

La babywearing, in italiano familiarmente il “portare”, è quella serie di tecniche che, grazie a supporti in stoffa o specifici, permette ai genitori di portare con sé i bambini senza l’ausilio di passeggini e carrozzine. Su Passeggini.net potete vedere diversi modelli di fasce, marsupi e altri supporti.

babywearing

Quella che per noi sembra una moda, o una stranezza delle nuove generazioni genitoriali, è in realtà un metodo antichissimo, e non certo esotico come ci appare oggi…

Storie di mamme vecchie e babywearing.

Continua...
elsey 1

L’infanzia in epoca vittoriana

L’infanzia in epoca vittoriana

L’infanzia in epoca vittoriana non era un periodo tutto rose e fiori.

Abbiamo visto in questo articolo la difficile esistenza dei piccoli appartenenti alle classi più disagiate e i problemi di salute che potevano colpire qualunque bimbo dell’epoca. Oggi ci attende un viaggio nella primissima infanzia, le cui difficoltà accomunavano ricchi e poveri.

 

Nascere in epoca vittoriana: il parto

Nascere ricchi e nascere poveri poteva fare una grande differenza nelle aspettative di sopravvivenza dei bambini.

L’importante era restare lontani dagli ospedali, nei quali la mortalità perinatale e puerperale era altissima.… Continua...

Beatrix Potter Large

Buon compleanno, Beatrix Potter!

Vi racconto Beatrix Potter, a 150 anni dalla sua nascita.

Beatrix Potter – la natura diventa magia.

Helen Beatrix Potter nasce a Londra nel quartiere di South Kensington, il 28 luglio 1866 da Rupert William Potter, avvocato, ed Helen Leech.

Essendo una famiglia benestante, Beatrix Potter riceve un’educazione esclusiva e privata, con numerose istitutrici, insieme al fratello Bertam.

Quando il fratello Bertram viene però mandato a scuola, a far compagnia alla bambina rimangono solo i loro numerosi animali domestici: rane, salamandre, furetti  persino un pipistrello.… Continua...

pride and prejudice 1995 allison steadman x 450

Le madri in Jane Austen

Le madri in Jane Austen : le calamità si chiamano “Madri”

3000580230_261ac573e7

Madri. Madri per tutti i gusti, in Jane Austen. Per la festa della mamma, voglio portare un po’ di consolazione nelle case di quelle donne, che, come me, non si sentono a loro agio col modello di mamma all’italiana. O con quello perfetto all’americana. O in generale, coi modelli che vogliono anche nella maternità la donna ad alta performance.

Grazie Jane. Aiutaci tu a sentirci meglio!

Se oggi tutto questo ringraziare le mamme per lo splendido lavoro, l’affetto, il sostegno, l’abnegazione e il sacrificio vi da sentire inadeguate, consolatevi: ci sono madri peggiori.… Continua...

3588772325 acf4550824 b

Depressione post partum: quando la mamma non funziona

La depressione post partum

Quando la mamma non funziona.

Depressione post partum. Perché parlarne oggi

Ho deciso di parlare ora di depressione post partum per inaugurare una serie di articoli dedicati alle donne, in prossimità dell’8 marzo.

mamma mamme maternitàNiente di eclatante, solo la presa di coscienza che come scrittrice finora non ho fatto altro che occuparmi di vari aspetti del mondo femminile, di aver sempre costruito nelle mie storie donne che desideravano essere raccontate. Di donne, perciò, parlerò questa settimana. Cominciando con un aspetto che fa prepotentemente parte della mia vita: la maternità.… Continua...

stella red

La stella incantata e altre storie

La stella incantata torna in ebook

la stella incatata, fiaba di antonia romagnoli

La stella incantata è una fiaba scritta diversi anni fa, pubblicata in cartaceo da Edizioni Domino. Racconta la storia di una bimba di nome, appunto, Stella, che è molto triste perché la sua mamma è da tempo malata e nessuno sa trovare una cura.
Un giorno, durante una gita nel bosco insieme alla nonna, Stella incontra Penelope, un uccello magico, che la conduce con sé alla ricerca di una stella incantata che può guarire ogni malattia.… Continua...

work 791437 640

Novità sul blog!

Novità per il blog!!!

Un piccolo restyling di sito e blog non sarà sfuggito ai più osservatori.

Altre novità sono in arrivo per vivacizzare e rendere questo blog uno strumenti di diffusione culturale e non solo un piccolo diario personale.

Segnalazioni.

Una volta a settimana, questo blog ospiterà altri autori e i loro libri.

Nuove uscite, libri da conoscere, accompagnati da una breve biografia degli scrittori, saranno ospiti di queste pagine. Chi desiderasse utilizzare questo piccolo spazio può contattarmi all’indirizzo email indicato nei contatti.… Continua...

Le mamme di oggi: ritratto di signore

Mamme oggi: ritratto di signore

mamme mammaCome sono cambiate le mamme di oggi

Premetto: non sono una mamma moderna.

La mia esperienza è un po’ particolare: quando vado in giro con la mia figlia maggiore passo per una mamma giovane e mi sento tutta felice. Quando porto a spasso il piccolino, il mio terzo, che definisco “il figlio della vecchiaia”, ho sempre il terrore che qualcuno mi scambi per la nonna.

E poco ci manca, se non mi faccio la tinta ed esco così come son conciata fra le mura di casa.… Continua...