John William Inchbold – il paesaggio preraffaellita.

William Inchbold
Condividi con

John William Inchbold – il paesaggio preraffaellita.

John William Inchbold nacque il 29 aprile 1830 a Leeds, nello Yorkshire, dove suo padre, Thomas Inchbold, era proprietario ed editore del Leeds Intelligencer.
Dimostrò un precoce talento per il disegno, che o portò a trasferirsi a Londra, dove si dedicò al disegno per le opere litografiche di Day e Haghe, due importanti litografi vittoriani, specializzati in ritratti.
William Inchbold

Inchbold in quello stesso periodo divenne allievo di Louis Haghe, che oltre a litografo era anche acquarellista, e fu allievo presso la Royal Academy dal 1847. Espose alla Society of British Artists nel 1849 e presso l’Accademia dal 1851, ma ebbe una tiepida accoglienza da pubblico e critica, mentre ebbe riscontri più calorosi nel mondo dei letterati, nella cui cerchia trovò sostenitori e amici. 

Le sue prime opere furono acquerelli, nel quali ancora John William Inchbold non manifestava appartenenza ad alcuna corrente pittorica, ma il suo primo dipinto ad olio esposto, mostrato all’Accademia nel 1852, già riflette gli influssi dei preraffaelliti, con cui era venuto a contatto studiando all’Accademia.

inchbold

A Study, in March, 1855

Nel 1855 ottenne l’elogio entusiasta di John Ruskin, critico d’arte molto vicino alla Confraternita, per The Moorland , che Inchbold aveva dipinto per illustrare un passaggio dal poema  Locksley Hall di Tennyson. Il suo primo dipinto, White Doe of Rylstone, fu acquistato da Ruskin.

William Inchbold

The white doe of Rylstone – 1855

Inchbold in seguito si trasferì nel Continente, soggiornando principalmente in Svizzera, dove aveva trascorso un po’ di tempo con Ruskin a metà degli anni Cinquanta. 

Le sue opere più famose sono probabilmente The Jungfrau (1857), Sul lago di Thun (1860), Tintagel (1862), Gordale Scar (1876) e Drifting (1883); l’ultimo nominato era una volta in possesso di Coventry Patmore. Fra i suoi ammiratori e sostenitori si contano importanti letterati, fra cui Tennyson, Browning, Lord Houghton e Sir Henry Thompson.

The Lake of Lucerne, 1857

Gli ultimi anni della sua vita, trascorsi in Algeria, furono molto prolifici dal punto di vista artistico e, quando rientrò in patria, condusse con sé schizzi di notevole pregio,

Morì improvvisamente per una malattia cardiaca a Headingley, presso Leeds, il 23 gennaio 1888.

inchbold

La sua memoria fu onorata da Swinburne in un’ode funebre.

Inchbold pubblicò un libro di sonetti chiamato Annus Amoris nel 1876.

La poetica pittorica di Inchbold

Il panorama si fa poesia. L’acquerello permette a questo artista di operare nelle sue opere una scelta tutta personale in equilibrio fra definizione realistica e indefinito poetico.

Mentre Turner lavora sulla luce che si fa materia, Inchbold sembra fare una scelta opposta, trasformando la materia in luce, fino ad aderire al preraffaellismo in una ricerca del vero simbolico.

Barden Fells – 1866

Non a caso, i letterati vittoriani, in particolare Tennyson, apprezzano la sua arte, che riflette in modo diretto la ricerca artistica della letteratura del periodo. Il sogno e la realtà collegati dal simbolo entrano nei suoi paesaggi che, pur privi di elementi umani, si fanno narrativi.

William Inchbold

Cornfield at sunset

http://www.avictorian.com/Inchbold_John_William.html

http://www.artcyclopedia.com/artists/inchbold_john_william.html

https://www.tate.org.uk/art/artists/john-william-inchbold-293

William Inchbold

The Burn November

 

 

 

Se ti servono informazioni, contattami :)