Ruoli della servitù nell’800 – la gerarchia dei domestici in epoca Regency e Vittoriana

Ruoli della servitù nell’800

Ruoli della servitù nell’800

Com’erano distribuiti i ruoli della servitù nell’800, ossia in epoca Regency e vittoriana?

La servitù nelle grandi case era perfettamente organizzata: ciascuno aveva ruoli e mansioni specifiche e una gerarchia da rispettare.

Se pensiamo alla gestione di un manor, o di un castello, non dobbiamo pensare soltanto al mantenimento della pulizia dell’enorme dimora, ma anche all’immenso patrimonio di mobili, suppellettili, argenterie, quadri, tessuti, porcellane ecc. che vi sono contenuti e che devono essere mantenuti in ordine e in buono stato.

In tali case il mantenimento era compito di un piccolo esercito preparato, organizzato e ben diretto, che poteva essere aumentato di personale esterno se le esigenze di ricevimento superavano le capacità interne della servitù.

Leggi anche: la servitù in epoca Regency

Ruoli della servitù nell’800

La signora – “The Household General”

Questo termine viene coniato dalla famosa Mrs. Beeton, autrice del più importante manuale di economia domestica dell’epoca vittoriana, che coi suoi numerosi volumi ha guidato intere generazioni di padrone di casa coi suoi consigli e le sue ricette.

Secondo la Beeton la padrona di casa deve essere considerata come un generale, che capeggia il suo piccolo o grande esercito di servitori e che sovrintende allo svolgimento delle mansioni come un generale guida l’esercito.

La padrona di casa ha il compito si avvalersi di adeguati sottoposti, perciò deve scegliere bene i suoi immediati sottoposti, maggiordomo e governante, in particolare, in modo che questi diramino i suoi ordini al meglio.

La padrona di casa sovrintende anche alla formazione della servitù, che deve essere in grado di svolgere al meglio il suo compito. La signora ha anche il dovere di gestire le finanze domestiche, in particolare le spese legate a casa e servitù, per cui sarebbe bene tenesse registri delle spese per ottimizzare le sue risorse.

La padrona di solito si occupa anche di controllare i conti dei fornitori (macellai, mercanti ecc.), cosa che può delegare a una governante, la quale sarà però tenuta a presentare regolarmente i conti alla sua padrona.

La livrea

Antichissimo uso, quello della livrea esiste ancora oggi. Si tratta di un abbigliamento specifico che viene fornito ai domestici e ai servitori per riconoscerli facilmente, identificarli come appartenenti a una determinata casa o mansione. Oggi rimangono in uso più frequente le livree degli autisti, ma nell’800 le famiglie più ricche, in primis la famiglia reale, usavano dotare la servitù di adeguata livrea.

Potrebbe essere paragonabile a una divisa militare, i cui colori e forma identificano ogni soldato.

Ancora oggi, molte livree ancora in uso richiamano fortemente lo stile d’abbigliamento settecentesco, con brache al ginocchio giacche con doppia coda e talvolta parrucche arricciate: questo perché le livree, al contrario di altri tipi di abbigliamento, non hanno avuto una loro propria evoluzione e il loro significato è rimasto lo stesso, inalterato attraverso i secoli. E perché in alcune ambientazioni stanno molto bene gli abiti d’epoca!

La gerarchia della servitù

Ora vediamo nel particolare la gerarchia della servitù e il suo lavoro.

Da Reddit

Ruoli della servitù nell’800:

La servitù importante (upper servants)

  • Steward

Oggi il termine Steward è scomparso, assorbito nel più generico maggiordomo. In realtà si tratta di una figura presente nelle case più importanti ed è al di sopra del maggiordomo: di può considerare una specie di sovrintendente, di consigliere del padrone di casa, forse traducibile come “valletto”: è colui che agisce a nome del padrone, che governa la servitù e la gestisce in modo plenipotenziario. Sotto lo steward, venivano governante e maggiordomo, che erano a loro volta a capo della servitù femminile e maschile.  Perciò, se le dimensioni della casa o le finanze della famiglia non necessitavano questo ruolo importante ed elevato, si passava direttamente a…

  • Maggiordomo

Il maggiordomo era il capo dei servi di sesso maschile. A lui venivano affidare le chiavi della cantina e dell’argenteria di casa: i tesori più preziosi della dimora. Al maggiordomo erano affidati diversi incarichi, dal ricevimento degli ospiti alla direzione del personale durante cene e ricevimenti. Doveva essere esperto di galateo, impeccabile e capace di distinguere gli ospiti in base al loro nome, aspetto o rango, per stabilire il tipo di trattamento da riservare.

Veniva chiamato col suo cognome, non col nome: vi ricordate il famoso Jeeves?

Ruoli della servitù nell’800

  • Governante

La governante era a capo della servitù di sesso femminile e svolgeva i ruoli che le venivano delegati dalla padrona di casa era lei a gestire le forniture, gli ordini ai vari commercianti, a gestire tutte le spese; controllava l’andamento della servitù e  in particolare era lei ad avere il compito della manutenzione della biancheria di casa (cambio delle lenzuola, rammendi, bucati…). Era l’unica a portare con sé tutte le chiavi della casa e aveva accesso a ogni locale. A suo carico era anche la gestione della dispensa, era lei che preparava il tè e il caffè. Era la persona che rendeva conto alla padrona di casa. Che fosse o meno sposata, veniva definita Mrs. E cognome. Come, ad esempio, Mrs. Fairfax.

  • Cameriera personale della padrona

La cameriera personale della padrona di casa, o in generale delle signore e signorine, è una privilegiata. Di solito, nei libri, è quella che mette in atto un comportamento altezzoso nei confronti del resto della servitù che è inferiore e non – quanto lei – nelle grazie dei padroni. È la cameriera che passa il suo tempo al servizio diretto della sua padrona: la veste, la acconcia, le porta i generi di conforto richiesti, legge per lei, la massaggia se non sta bene e diventa la sua confidente e amica (chi meglio di lei può consegnare un biglietto molto privato?). Non viene controllata dalla governante come il resto del personale, ma è sotto il diretto comando della sua padrona.

Spesso per queste mansioni venivano scelte ragazze giovani e carine, possibilmente francesi, perché conoscevano meglio delle domestiche inglesi le mode. Se proprio non c’erano cameriere francesi, si poteva dare alla domestica un tocco esotico chiamandola con un nome francese… specie durante le guerre napoleoniche, questo espediente fu molto utilizzato perché non c’erano molte fanciulle francesi a disposizione.

  • Valletto

Il valletto è il corrispondente maschile della cameriera personale. Si occupa dell’abbigliamento e della cura personale del suo padrone, compresa barba e capelli. Anche lui è molto vicino al padrone, ne diventa attendente e confidente. Specie se il padrone ha bisogno d’aiuto nella sua vita da scapolo…

la servitù in epoca regency

  • Cuochi e Chef

La gestione della cucina in epoca regency era molto delicata e necessitava di personale capace e preparato al suo ruolo, questo perché le cotture non erano semplici e soprattutto perché, nelle grandi case in particolare, in questo periodo le preparazioni alimentari si fanno complesse, quasi artistiche. I cuochi e le cuoche, perciò, erano considerato personale specializzato, guadagnavano più degli altri membri dello staff e godevano di una certa libertà di azione. Oltre a cucinare per la famiglia e gli ospiti, i cuochi si occupavano anche dei pasti dei domestici, che venivano serviti e consumati in una sala da pranzo attigua alle cucine.

Le signore regency ovviamente non cucinavano, anche nelle famiglie meno abbienti, se appena era possibile, si assumeva un cuoco. Le signore dell’era della reggenza non cucinavano per le proprie famiglie. Il cuoco (o cuoco maschio in una grande casa) veniva solitamente impiegato direttamente dal padrone o dalla padrona di casa. Spesso ricevevano uno stipendio più elevato rispetto allo steward e come tali considerati separati dal resto del personale domestico.

La famiglia Dashwood, in ragione e sentimento, dispone di una rendita esigua, ma si porta tre servitori dalla casa padronale: una è la cuoca. Leggiamo nella nota di Giuseppe Ierolli alla sua traduzione del romanzo:

Tre servitori erano adeguati alle 500 sterline l’anno a disposizione delle Dashwood, come si legge The Complet Servant, di Samuel e Sarah Adams, pubblicato nel 1825 (pag. 5). Era il numero previsto da JA quando fu deciso il trasferimento della famiglia a Bath (le entrate degli Austen sarebbero state più o meno le stesse), come si legge nella lettera 29 del 3 gennaio 1801 alla sorella Cassandra: “Progettiamo di tenere una Cuoca fissa, e una frivola giovane Domestica, con un posato Uomo di mezza età, che possa incaricarsi del doppio ruolo di Marito della prima e spasimante della seconda.”

(c) The Geffrye, Museum of the Home; Supplied by The Public Catalogue Foundation

Ruoli della servitù nell’800: I servitori di basso rango (lower servant)

  • Footmen (cameriere)

Si tratta di una mansione molto antica, traducibile con il nostro lacchè.

Questo tipo di servitore non era presente se non nelle case più importanti, che potevano davvero permettersi un diverso servo per ogni ruolo.

Anticamente, il footmen era una sorta di apripista, precedeva la carrozza a piedi per aprire la strada, controllare la sicurezza del percorso, fare luce o annunciare l’arrivo della persona importante.

Col tempo e l’aumento della sicurezza delle strade, il footmen o lacché diventa un servo domestico, al di sotto del maggiordomo in vari gradi (primo footmen, secondo ecc). Le sue mansioni sono varie, dal servizio a tavola, all’apertura e chiusura delle porte: in pratica, diventa un cameriere. Mantiene il suo ruolo di “uomo che cammina” quando accompagna fuori i padroni, all’esterno della carrozza, e li accompagna a piedi a fare acquisti e commissioni

Inoltre, sono loro a svolgere la mansione di guardia della casa e dei padroni, così come quello di buttafuori quando gli ospiti si comportano male. Visto che i footman avevano un ruolo alquanto sociale, a stretto contatto con ospiti e persone esterne, dovevano essere il più possibile belli, grandi e grossi.

L0025090 A maid bringing medicine and soup to her master who has a co
Credit: Wellcome Library, London. Wellcome Images
[email protected]
http://wellcomeimages.org
A maid bringing medicine and soup to her master who has a cold. Lithograph, 1857, after W.H. Simmons after J. Collinson.
1857 By: James Collinsonafter: William Henry SimmonsPublished: 1 August 1857
Copyrighted work available under Creative Commons Attribution only licence CC BY 4.0 http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

  • Cameriera da camera o domestica

Il personale femminile più abbondante era quello adibito ai lavori domestici e alle pulizie delle camere. La manutenzione delle stanze comprendeva non solo la pulizia, ma anche il rifornimento di carbone e legna per stufe e camini, l’accensione dei fuochi e il mantenimento degli stessi nelle stanze in cui i padroni o gli ospiti soggiornavano. Si occupavano di fornire l’acqua calda per la toeletta e per fare il bagno, portando secchi di acqua riscaldata in cucina. Hanno il compito di aprire le tende alla mattina, arieggiare le stanze, cambiare le lenzuola, svuotare i pitali e lavare i pavimenti.

Le cameriere venivano suddivise in due livelli: quelle più alte venivano in diretto contatto con padroni e ospiti, entrando nelle camere, mentre quelle di livello inferiore avevano le mansioni più pesanti, che non necessitavano interazioni coi padroni (il trasporto di carbone e acqua).

  • Assistente di cucina

Gli sguatteri, o assistenti di cucina erano agli ordini di cuoco o chef e svolgevano i lavori di base nelle cucine, come accedere il fuoco, spennare pollame, pelare la verdura. La pulizia delle stoviglie, pentole e locali cucina era compito delle sguattere di livello più basso, che stavano nel retrocucina.

Ruoli della servitù nell'800

  • Domestiche di retrocucina (Scullery) e domestiche di lavanderia

Si trovano al livello più infimo della scala sociale della servitù. Sono le sguattere che hanno i compiti più gravosi in assoluto. Sono quelle che si alzano prima di tutti, ancora nella notte, per accendere i fuochi nelle cucine, si occupano della manutenzione di pentole e stoviglie di cucina, ma a cui non viene quasi mai affidata la porcellana da tavola. Passano la giornata a pulire, grattare via sporco, scopare resti di cucina da ripiani e tavoli. Puliscono griglie e spiedi, paioli, pentole. Nutrono le galline e gli animali da cortile, portano l’acqua alle cucine. Tenendo conto che i detersivi dell’epoca erano sostanze piuttosto corrosive, come la lisciva o addirittura la sabbia, è facile immaginare come fossero ridotte le loro mani.

Fra le loro incombenze c’erano tutti i compiti più ingrati, fra cui svuotare i pitali della servitù e in generale “servire la servitù”, durante i pasti del personale di servizio.

  • Maid Of All Work – la tuttofare

E quando c’era ben poco da spendere per i domestici? Case piccole, famiglie non troppo numerose e sicuramente non abbienti si affidavano ai servizi di una sola domestica, una tuttofare che lavorava dalle sei del mattino alle undici di sera per pochi scellini. Dalla gestione della cucina, ai lavori domestici alle riparazioni sartoriali al bucato, era tutto sulle sue spalle, aiutata dalla padrona per le faccende meno pesanti.

In epoca vittoriana, i tre quinti di tutte le domestiche erano domestiche tuttofare.

la servitù in epoca regency

Ruoli della servitù nell’800 – Domestiche speciali

C’erano, in alcune famiglie, necessità particolari che venivano affidate a personale addetto. Nelle grandi case di campagna, per esempio, se la tenuta comprendeva una fattoria, si trovava del personale di stalla come le mungitrici che si occupavano di mungere, fare burro, panna, crema di latte e formaggi.

  • Istitutrici e balie

Le balie (nursemaid) erano donne giovani che venivano assunte per la cura e l’intrattenimento dei bambini più piccoli, a partire dalla nascita. Non necessariamente allattavano i bambini, ma erano addette alla loro cura e intrattenimento. Erano loro a portarli fuori in lunghe passeggiate e a farli giocare.

Le istitutrici subentravano in un secondo momento nella cura dei bambini e avevano il compito di istruire i piccoli, sia maschi che femmine, in attesa di mandarli nei collegi.

Ruoli della servitù nell'800

Personale esterno

Inteso come personale che lavora all’esterno della casa: fra questi si contano Questi lavori avrebbero incluso i cocchieri (poi autisti) e gli stallieri. Le case di campagna avevano anche grandi giardini la cui manutenzione era adibita a uno o più giardinieri, se la tenuta era grande e comprendeva dei boschi venivano anche assunti guardiacaccia che si occupavano di mantenere la fauna dei boschi evitando che cacciatori di frodo defraudassero il padrone della sua selvaggina e accompagnavano i signori a caccia. Si prendevano anche cura dei cani del padrone.

Ruoli della servitù nell’800 – Altro personale di servizio

All’occorrenza, per motivi eccezionali veniva assunto personale esterno, donne che aiutassero a fare il bucato, o per aprire una casa rimasta chiusa molto tempo con personale di servizio ridotto.

A volte la biancheria veniva affidata a cucitrici e ricamatrici per rinnovare e adeguare il corredo. Le spose che subentravano in una casa importante, erano solite apporre le loro iniziali su tutta la biancheria, sostituendole a quelle della precedente signora.

la servitù in epoca regency

da: http://thehistorygirlhousewife.blogspot.com/2014/09/the-scullery-maid-of-victorian-england.html

Ruoli della servitù nell’800 – I bambini a servizio

Anche per i bambini c’erano possibilità di lavoro. I piccoli maschietti potevano ricoprire il ruolo di paggio (puramente decorativo) mentre le bambine potevano essere usate come piccolo aiuto domestico, nelle cucine in particolare.

Tabella di Mrs Beeton’s Book of Household Management per Ruoli della servitù nell’800 e stipendi 

Posizione del servo Senza livrea Con livrea
House steward £ 10- £ 80
Valletto £ 25- £ 50 £ 20- £ 30
Maggiordomo £ 25- £ 50
Cuoco £ 20- £ 50
Giardiniere £ 10- £ 30
Lacchè £ 20- £ 60 £ 15- £ 25
Sotto butler £ 15- £ 30 £ 15- £ 25
Cocchiere £ 20- £ 35
Stalliere £ 15- £ 30 £ 12- £ 25
Sotto footman £ 2- £ 20
Paggio o footboy £ 8- £ 18 £ 6- £ 14
Ragazzo stabile £ 6- £ 12
Posizione della domestica Senza indennità aggiuntiva per tè, zucchero e birra Con indennità aggiuntiva per tè, zucchero e birra
Governante £ 20- £ 45 £ 18- £ 40
Cameriera £ 12- £ 25 £ 10- £ 20
Balia £ 15- £ 30 £ 13- £ 26
Cuoca £ 11- £ 30 £ 12- £ 26
Cameriera superiore £ 12- £ 20 £ 10- £ 17
Cameriera superiore £ 12- £ 18 £ 10- £ 15
Tuttofare £ 9- £ 14 £ 7 10s.– £ 11
Camereiera inferione £ 8- £ 12 £ 6 10s.– £ 10
Cameriera £ 9- £ 14 £ 8- £ 13
Bambinaia £ 8- £ 12 £ 5- £ 10
Sguattera £ 9- £ 11 £ 8- £ 12
Sguattera £ 9- £ 14 £ 8- £ 12
Sguattera £ 5- £ 9 £ 4- £ 8

 

 

https://www.kristenkoster.com/a-primer-on-regency-era-servants/

https://en.wikipedia.org/wiki/Household

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per il suo funzionamento, per scopi analitici e per migliorare l’esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione si accetta la loro presenza.