The Clique – il realismo vittoriano

The Clique – il realismo vittoriano

The Clique fu un movimento artistico nato alla fine degli anni ’30 del XIX, periodo di grande fermento culturale, artistico e letterario in Inghilterra.

Siamo agli inizi dell’epoca vittoriana, a dettare la legge in campo pittorico è la Royal Academy: tematiche, stili e gusti vengono decretati dagli accademici e la pittura inglese è ancora saldamente ancorata a una tradizione che sembra non voler lasciare spazio a nessuna innovazione.

David Greysmith, in ” Richard Dadd: The Rock and Castle of Seclusion” definisce la Clique “il primo gruppo di artisti britannici a combinare per una maggiore forza e ad annunciare che la grande tradizione arretrata dell’Accademia non era rilevante per le esigenze dell’arte contemporanea”.

Richard Dadd, fondatore del movimento La Clique

Gli artisti di The Clique

A capeggiare la Clique è Richard Dadd, affiancato da Augustus Egg, Alfred Elmore , William Powell Frith, Henry Nelson O’Neil, John Phillip e Edward Matthew Ward.

Se il nome del movimento è poco noto, e comunque meno conosciuto della contemporanea Confraternita dei Preraffaelliti, i pittori che hanno fatto parte del movimento hanno lasciato alcuni dei quadri più famosi e più amati della pittura vittoriana.

La Clique ebbe i suoi inizi, come ha raccontato Frith e come descritto poi, nel 1898, da Gilbert Imray su “The Art Journal”, da un club di artisti che si incontravano per dipingere schizzi a tema e confrontarsi sulla qualità delle opere prodotte.

La Clique, come movimento pittorico, in sé durò assai poco, perché nel 1843 il fondatore, Dadd, gravemente malato di mente, uccise il proprio padre e fu internato in manicomio a Bedlam, dove trascorse il resto della sua vita fra pittura e follia.

Richard Dadd – The Mastery Stroke di Fairy Feller , olio su tela, 26 pollici x 21 pollici (1855-64; Tate, Londra).

I capisaldi di The Clique

Gli altri artisti, dopo un iniziale rifiuto e fiera opposizione alla pittura accademica, col tempo divennero tutto membri della stessa Academy, ad eccezione di O’Neil che si limitò a divenirne un membro associato). La loro opera di rinnovamento, sempre sostenuta da The Art Journal, riguardava principalmente i soggetti da ritrarre, con uno spostamento verso la pittura di genere, ossia un abbandono di soggetti classici e tradizionali per una rappresentazione più realistica di scene di popolo, anche attraverso un simbolismo che facesse divenire i quadri “racconti su tela”.

La Clique propone quindi un nuovo realismo, anche di stampo sociale, in linea coi movimenti letterari che portano, negli stessi anni, alla nascita del romanzo sociale di Dickens.

Past and Present, No. 1 1858 Augustus Leopold Egg 1816-1863 Presented by Sir Alec and Lady Martin in memory of their daughter Nora 1918 http://www.tate.org.uk/art/work/N03278. Il quadro fa parte di un trittico che racconta le vicende drammatiche di una giovane moglie adultera.

The Clique e i preraffaelliti

La scelta di dipingere la realtà, sociale ed emotiva, cercando di comunicare con lo spettatore attraverso l’immagine, fa ben presto entrare La Clique in forte contrasto coi preraffaelliti, che utilizzano realismo e simbolismo con scopi diametralmente diversi.

Gli artisti di The Clique, come i preraffaelliti, scelgono di dipingere la storia, ma al contrario di loro, cercano di portare nell’immagine realismo storico più che pittorico.

A satire painting, Henry Nelson O’Neil. Il dipinto prende in giro il “realismo” preraffaellita.

A parte l’opposizione “ideologica”, fra gli artisti delle due correnti ci sono comunque state amicizie, come per esempio fra Egg e Hunt, mentre Frith e O’Neil hanno scritto molti attacchi ai principi dei preraffaelliti.

In diverse occasioni i due movimenti sono entrati in antagonismo diretto, in gare i di pittura, come per esempio Millais e Ward.

I ritratti dei membri di The Clique furono commissionati da Patrick Allan-Fraser per Hospitalfield House ad Arbroath.

Augustus Egg, The Travelling Companions (1862, Birmingham Museum and Art Gallery ).

St. John’s Wood Clique

Nel 1860, un altro gruppo di artisti divenne noto come il St. John’s Wood Clique: artisti che vivevano per lo più nella zona di St John’s Wood a Londra, accomunati da idee simili a quelle di The Clique. I membri principali del gruppo erano Philip Hermogenes Calderon, George Dunlop Leslie, Henry Stacy Marks, George Adolphus Storey, David Wilkie Wynfield, John Evan Hodgson e William Frederick Yeames.

Charles Dickens by Frith
Charles Dickens by Frith

[mbm_book_grid id=”9180″]

 

arteepoca vittoriana