Il tè del venerdì con Giulia Amaranto

Il tè del venerdì con Giulia Amaranto

Oggi torna con noi l’autrice Giulia Amaranto, che ci ha fatto compagnia con gli estratti del suo “Il tuo amore è il io Natale” alune settimane fa. Il tè del venerdì in sua compagnia sarà un po’ piccantino, ma non temete: la moralità vittoriana è salva!!!! (Però se volete sapere di più vi lascio i link a titte le sue opere!)

Ciao Giulia e benvenuta al tè del venerdì. Cominciamo con le domande personali…

Da dove nasce il tuo amore per la scrittura? Quali autori ti hanno influenzata maggiormente?

Ciao a tutti! Amo scrivere da quand’ero piccola! Hai presente i temi delle elementari? Ecco, io ci andavo matta, ero felice quando la maestra ce li assegnava… Poi, crescendo, l’amore per la lettura ha incrementato il mio amore per la scrittura, perché leggere mi ispirava per inventare le mie storie. Gli autori che mi hanno influenzata di più? Non saprei dirlo, perché leggo di tutto, più che posso: i miei libri preferiti restano comunque i grandi classici. Amo Calvino, Jane Austen, Edgar Allan Poe, Emily Bronte, Elsa Morante, Grazia Deledda… Tra i contemporanei cito McEwan e Saramago, ma anche la Mazzantini mi piace tantissimo.

Dove trovi ispirazione per le tue storie? E per i personaggi?

Nei libri che leggo, nella vita di tutti i giorni, a volte nei sogni, nella musica, nei film… Credo che lasciarsi stimolare e avere la mente sempre aperta sia il modo migliore per inventare nuove storie. Per i personaggi mi ispiro in parte a me stessa, in parte a persone che conosco, ma soprattutto amo immaginare e creare “dal nulla” i personaggi più particolari.

Parliamo del tuo romanzo rosa Il tuo amore è il mio Natale: c’è qualche motivo particolare per la scelta di questa ambientazione?

Adoro il Natale, sin da quando ero piccola. L’atmosfera d’amore che si respira a Natale, tra le riunioni di famiglia e i regali da scartare, si presta bene a un romance, perciò ho voluto ambientarlo in questo favoloso periodo. E così, tra una fetta di panettone e un sorso di cioccolata calda, ecco che si snodano le avventure di Greta, che un giorno trova nel suo cappotto un biglietto d’amore non firmato…

Giulia e i generi letterari: oltre a “Il tuo amore è il mio Natale” ti sei cimentata in altri generi, ci racconti qualcosa sulla tua ultima fatica (attenta che il pubblico qui è di matrone vittoriane e bimbi!!!! 😛 )

Posso solo dire che la mia avventura editoriale (anche se sono un’autrice self) è iniziata con delle storie molto, molto piccanti. Diciamo al cioccolato e peperoncino, per non dire di più! La mia ultima fatica racconta la storia di uno scrittore ribelle, imprigionato in un castello, e di una giovane Duchessa che non riesce proprio a resistergli… E ora mi devo fermare qui, mi sa! 🙂

Hai in cantiere nuove opere? Ci sono altri generi che vorresti esplorare?

Scrivo ogni volta che il lavoro me lo consente (quindi nel week-end!) e ho un paio di progetti in cantiere. Mi piacerebbe sperimentare il genere giallo, che ho sfiorato in “Edgar Allan Party”, ma credo sia molto complesso.

La domanda preferita di Miss Darcy è sempre questa… come lo prendi il tè?

Sempre senza zucchero, ma con qualche goccia di limone e un paio di biscotti di pasta frolla! Grazie di cuore per questa bella intervista e… un saluto a chi la leggerà!

Ciao Giulia e grazie per averci fatto compagnia!

Giulia Amaranto

Sono nata in una freddissima giornata di febbraio del 1980 e uno dei miei primissimi ricordi è un regalo di Natale: il libro di “Pinocchio”. Quel libro mi ha trasmesso un immenso amore per la lettura, che ho continuato a coltivare negli anni.

Dopo la laurea ho cominciato a fare mille lavori, ma la sera trovavo sempre il tempo per scrivere le mie storie. Ho avuto il coraggio di pubblicarle solo quest’anno, su Amazon, e sono stata felicissima per l’affetto e il sostegno che ho ricevuto da chi ha letto i miei ebook.

Di recentissima uscita, il libro Erotico Dark, che raccoglie due racconti erotici in chiave gotica.

http://amzn.to/2lgwysD

Tutte le opere di Giulia Amaranto:

http://amzn.to/2no6XeN

Antonia Romagnoli @antoniaromagnol

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

Share
Published by
Antonia Romagnoli @antoniaromagnol

Recent Posts

  • Alimentazione e ricette storiche
  • Approfondimenti storici
  • Articoli vari
  • mondo regency
  • mondo vittoriano

Figgy pudding e plum pudding – Christmas Victorian recipes

Figgy pudding e plum pudding – Christmas Victorian recipes Figgy pudding e plum pudding – antica tradizione inglese. Now bring… Read More

3 giorni ago
  • Approfondimenti storici
  • Articoli vari
  • mondo regency
  • mondo vittoriano

La porcellana Staffordshire

La porcellana Staffordshire La porcellana Staffordshire è molto nota (Staffordshire Porcelain) ai collezionisti e agli appassionati di antiche porcellane inglesi… Read More

2 settimane ago
  • Approfondimenti storici
  • Articoli vari
  • mondo regency
  • mondo vittoriano

Breve Storia della Porcellana

Breve Storia della Porcellana Un breve percorso nella Storia della Porcellana, sogno e passione di tanti anglofili e prezioso ornamento… Read More

3 settimane ago
  • Approfondimenti storici
  • Articoli vari
  • Moda e abbigliamento d'epoca
  • mondo regency
  • mondo vittoriano

Le mestruazioni nel 1800

Le mestruazioni nel 1800 – storia degli assorbenti e delle signore Le mestruazioni nell’800, come accade anche oggi, fin troppo… Read More

1 mese ago
  • Alimentazione e ricette storiche
  • Approfondimenti storici
  • Articoli vari
  • mondo vittoriano

L’alimentazione vittoriana: i ricchi e i poveri

L’alimentazione vittoriana: i ricchi e i poveri L’alimentazione vittoriana: i ricchi e i poveri - il divario nutrizionale fra le… Read More

2 mesi ago
  • Alimentazione e ricette storiche
  • Approfondimenti storici
  • Articoli vari
  • mondo regency
  • mondo vittoriano

Tea caddy – le scatole da tè nell’800

Tea caddy - le scatole da tè nell'800 Tea caddy - le scatole da tè nell'800. La storia che non… Read More

2 mesi ago