Le dimore in Jane Austen - Pemberley

Le dimore in Jane Austen – Pemberley

Le dimore in Jane Austen

Pemberley

Le dimore storiche più belle nei film sulle opere di Jane Austen

Le location più belle del cinema dedicato a Jane Austen, viaggiando nei luoghi più magici sulle tracce dei libri più amati di sempre.

Una menzione a parte merita Pemberley, la dimora di Mr. Darcy, che al pari dei personaggi umani si può annoverare fra i protagonisti del romanzo.

Raramente, infatti, Jane Austen si sofferma a lungo nella descrizione di luoghi, ma per Pemberley fa un’eccezione, anche perché la sua prima apparizione gioca un ruolo chiave nella vicenda.… Continua...

the clique

The Clique – il realismo vittoriano

The Clique – il realismo vittoriano

The Clique fu un movimento artistico nato alla fine degli anni ’30 del XIX, periodo di grande fermento culturale, artistico e letterario in Inghilterra.

Siamo agli inizi dell’epoca vittoriana, a dettare la legge in campo pittorico è la Royal Academy: tematiche, stili e gusti vengono decretati dagli accademici e la pittura inglese è ancora saldamente ancorata a una tradizione che sembra non voler lasciare spazio a nessuna innovazione.

David Greysmith, in ” Richard Dadd: The Rock and Castle of Seclusion” definisce la Clique “il primo gruppo di artisti britannici a combinare per una maggiore forza e ad annunciare che la grande tradizione arretrata dell’Accademia non era rilevante per le esigenze dell’arte contemporanea”.… Continua...

L’inverno nell’arte ottocentesca

Da pochi giorni è iniziato l’inverno e il salotto di Miss Darcy dedica un post all’inverno nell’arte ottocentesca, proponendovi alcuni versi poetici e i dipinti di alcuni fra i miei artisti vittoriani e ottocenteschi, più in generale, che amo di più

La luce che rende dorata la neve, il senso di gelo, la pace di una natura in riposo nell’arte vittoriana fanno da contrapposizione alla denuncia sociale dei pittori realisti, in particolare della Clique, che in freddi inverni muovo un’umanità stremata e senza speranza.… Continua...

William Inchbold

John William Inchbold – il paesaggio preraffaellita.

John William Inchbold – il paesaggio preraffaellita.

John William Inchbold nacque il 29 aprile 1830 a Leeds, nello Yorkshire, dove suo padre, Thomas Inchbold, era proprietario ed editore del Leeds Intelligencer.
Dimostrò un precoce talento per il disegno, che o portò a trasferirsi a Londra, dove si dedicò al disegno per le opere litografiche di Day e Haghe, due importanti litografi vittoriani, specializzati in ritratti.
William Inchbold

Inchbold in quello stesso periodo divenne allievo di Louis Haghe, che oltre a litografo era anche acquarellista, e fu allievo presso la Royal Academy dal 1847.… Continua...

The shortening winters day is near a close Farquharson

Joseph Farquharson e la Scozia Vittoriana

Joseph Farquharson e la Scozia Vittoriana

Il laird pittore

Joseph Farquharson (4 maggio 1846 – 15 aprile 1935) fu un pittore scozzese che si dedicò principalmente a paesaggi bucolici scozzesi. È famoso soprattutto per i suoi paesaggi invernali innevati, spesso raffiguranti pecore, in scene suggestive di alba o tramonto. Nacque a Edimburgo, in Scozia, e morì a Finzean , nell’Aberdeenshire , in Scozia. A casusa dei suoi soggetti preferiti, fu soprannominato “Frozen Mutton” Farquharson “e, per il suo ruolo di capo clan, “The Painting Laird “.… Continua...

Giovanni Paolo Panini   View of the Colosseum   Walters 372367

Il gran tour e l’educazione Regency & Victorian

Il gran tour e l’educazione Regency & Victorian

Che cos’è il gran tour.

Il gran tour è “il viaggio della vita. A partire dalla metà del 1600, fino agli inizi del 1800, il gran tour era un viaggio molto amato e desiderato, che veniva programmato dalle famiglie più benestanti per i giovani rampolli.

L’importantissimo gran tour era caratteristico dell’educazione inglese, che veniva considerata completa, per coloro che avrebbero ricoperto ruoli importanti in società, non solo una formazione scolastica, ma anche una certa esperienza di vita che comprendeva, a tutto tondo, anche la capacità di muoversi in autonomia dalla famiglia.… Continua...

GTJ26607 2 1

Babywearing – una storia d’amore

Babywearing – una storia d’amore

La babywearing, in italiano familiarmente il “portare”, è quella serie di tecniche che, grazie a supporti in stoffa o specifici, permette ai genitori di portare con sé i bambini senza l’ausilio di passeggini e carrozzine. Su Passeggini.net potete vedere diversi modelli di fasce, marsupi e altri supporti.

babywearing

Quella che per noi sembra una moda, o una stranezza delle nuove generazioni genitoriali, è in realtà un metodo antichissimo, e non certo esotico come ci appare oggi…

Storie di mamme vecchie e babywearing.

Continua...
Herbert Gustave Schmalz Carmichael Resurrection Morn 1895

Easter in art – la Pasqua nell’arte vittoriana

Easter in art – la Pasqua nell’arte vittoriana

La Pasqua nell’arte vittoriana ci sorprende per la sua modernità e per il messaggio che ci trasmette.

Oggi siamo immersi in una contro-cultura religiosa e spesso nemmeno conosciamo a fondo il senso della Pasqua. Per esempio, la parola “triduo” è sconosciuta a quasi tutti quelli che pure si dichiarano cattolici.

Perché Pasqua non è solo la domenica di Resurrezione, ma un percorso che culmina nei tre giorni del triduo, i giorni più importanti dell’anno liturgico.… Continua...

800px SophieAndersonTakethefairfaceofWoman 1

Sophie Gengembre Anderson

Sophie Gengembre Anderson

Sophie Gengembre Anderson (1823 – 10 marzo 1903) è stata un’artista inglese di origine francese specializzata nella pittura di genere di bambini e donne, soprattutto in ambientazioni bucoliche. Ha iniziato la sua carriera come litografa e pittrice di ritratti, collaborando con Walter Anderson nei ritratti dei vescovi episcopali americani. Il suo lavoro, Elaine, è stato il primo acquisto pubblico di una donna artista. Il suo dipinto No Walk Today è stato acquistato per oltre 1 milione di sterline.

In un’epoca che voleva le donne relegate ad angeli del focolare, non sono state molte le pittrici che sono emerse nel panorama culturale, ma fra queste certamente Sophie Gengembre Anderson si è guadagnata un posto fra i maggiori pittori vittoriani, arrivando a esporre alla Royal Academy e nelle principali gallerie inglesi.… Continua...

daea40dc77f688ba5f5c6f78a254eb9d

Il mondo incantato di Amelia Jane Murray

Amelia Jane Murray

Su Amelia Jane Murray sono ben poche le notizie reperibili: probabilmente la sua vita è stata piuttosto ritirata, in mezzo alla natura selvaggia scozzese, oppure fra le accoglienti mura domestiche come tante donne del suo tempo.

Ma Amelia Jane Murray non era una ragazza, né una donna qualsiasi: aveva un dono molto particolare, quello del disegno artistico, una fantasia notevole e uno sguardo che andava oltre la realtà.

amelia jane murray

Di lei sappiamo soprattutto una cosa: ha saputo dipingere le fate come nessuno.
Continua...