Il tè del venerdì con Veronica Garreffa

Condividi con

Il tè del venerdì con Veronica Garreffa

Un nuovo venerdì, un nuovo appuntamento con le interviste che Miss Darcy ospita nel suo salottino mentre prendiamo un delizioso tè in puro stile vittoriano.

Oggi la nostra ospite è Veronica Garreffa, autrice della saga fantasy “La guardiana di draghi”. Un venerdì all’insegna della fantasia e della magia!

La Guardiana dei Draghi e il Cristallo di Lunus veronica garreffa

Ciao Veronica e benvenuta al tè del venerdì.

Miss Darcy come sempre è un po’ curiosa e vuole scoprire i segreti più reconditi dei suoi ospiti.

Cominciamo così parlando di te: che cosa significa per te la scrittura? E il fantasy in particolare? Quando è nata questa passione?

Per me la scrittura è lo specchio dell’anima di un autore. Quando scrivo manifesto tutto ciò che non riesco a comunicare a parole, per questo è una preziosa valvola di sfogo. In modo particolare il genere fantasy mi permette di evadere dalla realtà e di scatenare la mia immaginazione.

La Guardiana dei Draghi e il Cristallo di Lunus

Parliamo di La Guardiana di Draghi: come e quando è arrivata l’ispirazione per questo romanzo?

L’ispirazione è arrivata pian piano e all’età di sedici anni ho cominciato a dare forma al mio libro e a scriverlo. Avevo voglia di creare un mondo tutto mio, una proiezione della mia realtà ideale; così è nato il pianeta Erasmen e tutta la storia che gli ruota intorno.

La Guardiana dei Draghi e il Cristallo di Lunus

I tuoi personaggi: come sono nati? A quali ti sei affezionata di più e chi invece ti ha dato filo da torcere?

Anche loro sono nati pian piano e ognuno di loro fa parte di una parte importante di me. Naturalmente il personaggio a cui sono più affezionata è Hope, la protagonista, che è un po’ il mio alter ego: debole e insicura ma con una grande forza d’animo che è tutta da tirare fuori. I suoi compagni di avventura, invece, rappresentano le mie vocine interiori che mi consigliano cosa fare quando sono in difficoltà, così come fanno con Hope, nel corso del loro viaggio.

drago

Veronica e la scrittura: come ti poni di fronte al foglio? Tendi a scrivere di getto o programmi meticolosamente i testi?

Devo per forza programmare le cose e lo faccio in maniera piuttosto meticolosa, specialmente per la mia trama che è piuttosto articolata. La stesura di un libro è solo la punta dell’iceberg, perché dietro c’è un lavoro molto più lungo e difficile. Ho bisogno di fare schemi, pensate, scalette. Scrivo di getto solo quando ho in mente una scena ben precisa, con delle frasi e dei dialoghi in particolare, che altrimenti mi dimenticherei.

La Guardiana dei Draghi e il Cristallo di Lunus

Progetti di scrittura in corso? Quali altri generi vorresti esplorare? Quali invece non senti lontani dal tuo modo di sentire?

Attualmente sto scrivendo il seguito del libro che ho già pubblicato in due volumi. Più avanti vorrei cimentarmi in generi un po’ diversi dal fantasy, come la biografia. Non mi sentirei mai di scrivere, invece, un romanzo d’amore.

drago

E ultima, ma non ultima domanda: come lo prendi il tè?

Adoro il tè e mi piace assaggiare gusti sempre diversi! Ultimamente mi sono innamorata di quello al lampone. Per me il tè deve essere bevuto in una bella tazza, non in una qualunque. Di solito lo bevo con una punta di miele oppure senza niente; non ci metto mai lo zucchero per non alterare troppo il sapore naturale.

 

Grazie Veronica per averci fatto compagnia!

La Guardiana dei Draghi e il Cristallo di Lunus – scheda

Titolo del libro: La Guardiana dei Draghi e il Cristallo di Lunus

Autore: Veronica Garreffa

Casa editrice: Bibliotheka Edizioni

Genere: Epic Fantasy

Prezzo: Cartaceo 11€, e-book 3,99€

Volume 1: 328 pagine

Volume 2: 368 pagine

Contatti:

Link per acquisto

Pagina facebook

Sito web

Instagram

Biografia autore

La Guardiana dei Draghi e il Cristallo di LunusVeronica Garreffa, nata a Genova, il 12 settembre 1995, ha frequentato il liceo linguistico P. Gobetti e adesso studia presso la facoltà di Scienze della Comunicazione a Savona.

Oltre a quello della scrittura, conserva fin da piccola il sogno di diventare giornalista e adesso sta cerando di imparare il mestiere.

Le piace avere una vita piena e dinamica e trova sempre il modo per tenersi in movimento.

Da diversi anni si è avvicinata alla filosofia orientale e ciò le ha permesso di delineare alcune delle caratteristiche della sua prima opera, La Guardiana dei Draghi. Con quest’ultima vuole far sognare il lettore e di trasmettergli messaggi profondi e spera di continuare a farlo con i libri futuri.

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi