Lay Ramirez e “Una ragazza tranquilla”: il tè del venerdì

Condividi con

Lay Ramirez e “Una ragazza tranquilla”: il tè del venerdì.

il tè del venerdìLa prima intervista di marzo ha come protagonista un’autrice un po’ misteriosa: Lay Ramirez.

Di lei sappiamo che vive a Trieste e che scrive sotto pseudonimo, che Una ragazza tranquilla è il suo primo ebook, ma poco di più: solo ciò che lascia trapelare nel suo blog.

Chissà che le nostre domande non ci permettano di scoprire qualcosa di più?

Ciao Lay e benvenuta al tè del venerdì, insieme al tuo libro, “Una ragazza tranquilla”.

Come prima domanda, visto che sono una curiosona, ti chiedo qualcosa di te…

Una ragazza tranquilla

La copertina di “Una ragazza tranquilla”

Ciao Antonia, ti ringrazio molto per l’ospitalità. Sono un’autrice esordiente triestina, una graphic designer e un’attivista per i diritti degli animali. Vivo a Trieste con mio marito, un cane e una gattina trovatella.

“Una ragazza tranquilla” è il tuo primo ebook. Si tratta di una storia un po’ diversa dal genere rosa che oggi va così di moda: da dove nasce questo romanzo? E i suoi personaggi? Come mai la scelta di questo genere?

Una ragazza tranquilla” è stato pubblicato anche in versione cartacea. È un romanzo che scrissi alcuni anni fa, rielaborando e fantasticando sentimenti ed emozioni che avevo vissuto di persona. C’è molto di me nella protagonista, ma allo stesso tempo ha caratteristiche sue e compie scelte autonome che io non condivido. Prende vita da me ma se ne distacca. Comunque non è un romanzo rosa, è un libro che si colloca nel genere della narrativa femminile contemporanea. La storia parla di una passione senza domani e che diventa il motore dei cambiamenti della protagonista, ma sia lei sia l’uomo con cui intreccia la relazione sono degli anti-eroi con risorse e personalità inaspettate, e non sempre positive. Quello che Margherita, la protagonista, scopre di lui e soprattutto di sé sono la parte più buia dell’animo, ma che la faranno rinascere e acquisire maggior consapevolezza della propria persona. Mentre lui… Be’, non posso svelare la parte centrale del libro. Diciamo che ognuno percorre la propria strada. La storia si sviluppa nell’arco di un’estate nelle campagne friulane e a Trieste, la mia città amata ed odiata, alcuni personaggi sono ispirati a persone reali, altri sono totalmente inventati. Tra loro un cane, e il legame che intreccia con la protagonista, riveste un ruolo importante.

Si nota subito che in parte il romanzo è ambientato nella tua città: “scrivi quello che conosci” o questa scelta ha altre motivazioni?

Per la verità, nella prima stesura dell’opera, l’ambientazione era vaga e i luoghi avevano nomi esotici di mia fantasia. Circa due anni fa un amico, dopo aver letto alcuni pezzi ed esserne rimasto impressionato, mi ha consigliato di collocare la storia in un ambiente riconoscibile e a me vicino. Mi ha convinto, anche perché la mia terra riflette perfettamente le sfumature e le contraddizioni dell’animo di Margherita.

Hai in cantiere altri progetti?

Sto lavorando al prossimo libro, un genere del tutto diverso e con una storia più cupa. Anche lo stile narrativo sta assumendo forme e struttura nuove. Inoltre ho un progetto in fieri anche per “Una ragazza tranquilla”, che spero vedrà la luce a breve.

E infine, la domanda che non manca mai: come lo prendi il tè?

Ah! Bella domanda! Confesso che non amo molto il tè…Adoro il caffè, d’altronde la mia città ne è l’emblema. Preferisco però quello della moka o quello arabo e balcanico che ha un gusto avvolgente e pieno. Per questa volta accetto volentieri il tuo tè! Lo scelgo  aromatico e con un bel cucchiaino colmo di zucchero grezzo di canna o fiore di cocco.

Grazie a Lay Ramirez per essere stata con noi in questo appuntamento!

 

Una ragazza Tranquilla: la trama

La ragazza tranquilla è Margherita, una giovane che vive un’estate infuocata tra Trieste e Staranzano. La sua non è una storia qualunque e nasce in una provincia addormentata dove il rumore della sera si posa sui prati e culla i sonni di una famiglia perbene, ignara dei veri sentimenti di Margherita e delle sue avventure.

È anche la storia di una scoperta e di un cambiamento, quando uno sconosciuto si insinua nella sua vita e distrugge lentamente il piccolo mondo di consolidati affetti che circonda da sempre la ragazza.

L’uomo non ha nemmeno un nome ma alla protagonista ciò non importa: sarà lei a chiamarlo, a conferirgli un’identità, in qualche modo quasi a crearlo, riempendolo delle sue aspettative e delle sue speranze.

La loro comunicazione è prima di tutto sessuale e per questo nessuno dei due sente l’esigenza di porsi delle domande sul domani, o sulla vita dell’altro. Dopo il loro incontro nulla sarà più come prima e anche Margherita dovrà fare i conti con una sé stessa inaspettata e, a tratti, crudele.

 

L’autrice

Lay Ramirez è lo pseudonimo di un’autrice italiana che vive a Trieste. Una ragazza tranquilla è il suo primo libro in ebook e cartaceo.

Il suo blog:

www.layramirez.it

https://www.facebook.com/RamirezLay/

https://unaragazzatranquilla.wordpress.com/

 

Link di acquisto di “Una ragazza tranquilla”

http://www.amazon.it/Una-ragazza-tranquilla-Lay-Ramirez-ebook/dp/B018MLKXK0/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1456481435&sr=1-1&keywords=lay+ramirez

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi