Il segno della tempesta: Parole d’autore

Condividi con

parole d'autore

Il segno della tempesta: Parole d’autore

Il segno della tempesta è il romanzo fantasy destinato a un pubblico di giovani adulti, a partire dai tredici anni, che oggi l’autrice, Francesca Noto, ci propone attraverso alcuni brevi stralci.

Ora, Parola all’autrice e al libro: a voi Il segno della tempesta.

Il segno della tempesta

Il segno della tempesta

Il segno della tempesta: gli estratti

Sul muro campeggiava un graffito azzurro. Sky, diceva, anche se le lettere alte mezzo metro non erano ben riconoscibili. Avevano gli orli blu, arricciati in modo strano, e stelle bianche ai bordi, come a far intendere che la scritta avrebbe dovuto scintillare sotto la luce.

“Sarebbe bello vederlo al sole”, pensò Lea, fissandolo. Ma non avrebbe mai visto il sole, quella scritta; era graffita sulla parete di una fermata della metro. La luce al neon sembrava sporca.

13633310_1009341922514548_1241532477_o

«Non pensarci più», gli sussurrò piano, avvertendo il vago senso d’angoscia che lo attanagliava, nel fare quei discorsi. «E poi, se non fossi mai partito, tu ed io non ci saremmo mai conosciuti». Gli sorrise, ammiccando.

E lui, con la buona volontà che riuscì a trovare, ricambiò quel sorriso. «Già. Magari tutto era davvero già scritto».

«Magari sì. Ma sono sicura che il futuro ce lo costruiremo da soli», dichiarò con forza lei.

Prima di scivolare nel sonno, Sven sollevò a metà le palpebre, cercando di mettere a fuoco il suo viso con quegli occhi speciali. La sua risposta venne in un mormorio lieve, quasi inudibile: «È da quando ti ho incontrato, che ho cominciato a crederci».

13644256_1009341942514546_1984933288_n

Lo ricordi, vero?», incalzò in quel momento Julma, facendo un passo avanti. I suoi occhi erano abissi di un’oscurità insondabile. La forza della sua mente continuava a inchiodarlo sul posto, prospettandogli possibilità inattese. «Ti hanno temuto, scacciato. Ucciso. Gli uomini hanno paura di chi è diverso, di chi è potente. Hanno avuto paura perfino dei tuoi miracoli». Un altro passo. Le sue mani sembravano scintillare come d’acciaio cromato. «Eri tu. Sei sempre stato tu, in mille vite prima di queste, il rinnegato che hanno colpito con sassi e bastoni, il martire bruciato sul rogo. Valoisa, colui che porta la luce. Ma non la vogliono, la tua luce, non nel modo in cui hai sempre pensato. È questa l’umanità che vuoi proteggere? È questa la gente che merita il tuo perdono?».

La pressione si fece insopportabile. Sven rialzò lo sguardo in quello vorticante di oscurità dell’altro. Arricciò le labbra, scoprendo i denti serrati in una smorfia selvatica. «Ci sei sempre stato tu, dietro alle loro paure», dichiarò, la voce così bassa e profonda da sembrare essa stessa il brontolio cupo del tuono.

E quella voce si levò in un ruggito: «Ci sono sempre stato io, a vegliare sui loro incubi».

 Il segno della tempesta – Il libro

Il segno della tempestaLea Schneider ha un dono, o forse una maledizione. Riesce a percepire con impressionante chiarezza le emozioni altrui. È sempre stato un fardello complicato da gestire, in grado di trasformare la sua adolescenza in un inferno. In preda a strani sogni premonitori, Lea fugge verso la regione più selvaggia della Florida, dove è stata concepita vent’anni prima.

Ciò che non sa è che quel viaggio ‒ come il suo dono ‒ fa parte di un disegno più grande. Chi è Sven, il ragazzo senza un passato e dotato di capacità ben più potenti delle sue? Nuove forze scoprono le carte di una partita antica, di cui i due giovani sono il fulcro.

Lea e Sven si troveranno nel mezzo del conflitto tra i Waerne, antichi guardiani della nostra realtà, e i Fjandar, asserviti a esseri che di questo universo non fanno parte, ma che diverse volte hanno interferito con le sue sorti. Mentre un portale tra i mondi rischia di essere profanato, Lea dovrà trovare il coraggio di guardarsi dentro e affrontare le proprie paure.

Intanto, Ragnarök, il crepuscolo del mondo, si avvicina…

Strillo

Risveglia i nodi. Temi la tempesta, e il suo guerriero.

 

Chi sceglie questo libro, legge anche:

Cassandra Clare, Shadowhunters, Mondadori 2016.

Il segno della tempesta – scheda

  •  Titolo: Il segno della tempesta
  • Autore: Francesca Noto
  • Genere: fantasy romance
  • Target: young adult 13/18 anni
  • Editore: Astro edizioni Srls
  • Collana: Fantasy romance
  • Pagine: 352
  • Formato: 14 x 20 cm;
  • Prezzo: 14,90 euro

Uscita aprile 2016

 ISBN-EAN 978-88-99768-08-9

Su Amazon: https://www.amazon.it/gp/product/B01EG7OKUS

 L’autrice

Il segno della tempestaFrancesca Noto è giornalista e traduttrice di romanzi e riviste.

Appassionata di heroic fantasy, scherma medievale, equitazione, giochi di ruolo e videogiochi fin da bambina, è stata caporedattrice del magazine “Pokémon Mania”, nonché docente di Game design allo IED di Roma.

Il suo lavoro e i suoi interessi l’hanno spesso condotta all’estero, in particolare negli Stati Uniti, paese a cui è molto legata.

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi