Il tè del venerdì con Monica Schianchi

Condividi con

Il tè del venerdì: Monica Schianchi

tè del venerdì

Questa settimana un po’ vacanziera il tè del venerdì lo prenderemo in terrazza, invece che ne solito salotto, e abbandoneremo le nostre tazze Bone China, fiorite ed eleganti, per passare a invitanti bicchieri di cocktail e tè freddo.

A godere con noi della fresca brezza che proviene dal bosco (già che si sogna, esageriamo!!!) è Monica Schianchi, autrice che avete già conosciuto attraverso le sue Parole d’Autore con il suo romanzo “La propria strada”.

Ciao Monica e grazie per essere qui con noi!la propria strada

La prima domanda, per conoscerti meglio: quando e dove nasce il tuo amore per la letteratura? Quando hai cominciato a pensarti come scrittrice oltre che come lettrice?

Buon pomeriggio e grazie per questo spazio! L’amore per la scrittura nasce in contemporanea alla passione per la lettura, alla tenera età di 8 anni ho iniziato a scarabocchiare (termine non improprio, perché le accompagnavo con disegnini) le prime storielle. Diciamo che dopo aver iniziato a pensare alla lettura come ad un hobby ho iniziato a pensare che anch’io avrei voluto raccontare qualcosa. Da allora ho pensato che avrei voluto fare la “scrittrice”, da grande.

Hai già all’attivo tre romanzi piuttosto impegnativi: in quale genere senti di riuscire a esprimerti al meglio?

Al momento ho sperimentato solo un paranormal romance e due romance/erotici, al momento mi sono buttata su un genere ancora diverso e mia grande ambizione sarebbe scrivere romanzi storici, perciò tanti generi ancora li devo sperimentare, ovunque, però, mi piace trattare anche di una storia d’amore. Direi che come genere mi viene bene, ho ricevuto degli ottimi pareri anche per quanto riguarda la descrizione della sfera sessuale per i miei romanzi, perciò direi che in questo genere non mi muovo male, vedremo come andranno gli altri.

“La propria strada” è il prequel del romanzo “Incontri in maschera“: ci racconti come sono nate queste opere e in particolare come hai creato Lorenzo, il protagonista della tua ultima opera? Quali sono i legami fra i due romanzi?

11169016_919084944808583_1260509777_nIncontri in maschera” è stato pubblicato quasi un anno prima rispetto al prequel, ma di fatto i romanzi sono autoconclusivi. La prima storia è nata per scherzo, guardando FB ho buttato giù velocemente una storia per un erotico che ho poi pensato non fosse da buttare e ho deciso di rielaborarla. Siccome nel romanzo parlo di un locale, appunto “Incontri in maschera”, un locale dove poter fare sesso in sicurezza e discrezione, ho pensato che da questo punto di vista il tema non fosse ancora esaurito e ho deciso di raccontare la storia della sua fondazione.

Lorenzo, il protagonista, nasce in modo spontaneo, si è affacciato alla mia mente senza che quasi ci dovessi ragionare, un bel ragazzo, sicuro di sé e in grado di avere tutte le donne che vuole. Una sera vede una ragazza e decide che deve averla, ma lei è molto diversa dalle altre donne, Lorenzo le ha sempre calpestate con disinteresse, ma questa, contro la sua volontà, lo rapisce più di quanto vorrebbe. È la chiave per mettere in discussione non solo il modo di approcciarsi alle ragazze, ma per come vuole condurre tutta la sua vita. Il legame con “Incontri in maschera” c’è, l’ambientazione è la stessa, Torino, ma 6 anni prima, nel 2024. Ritroveremo Altea, la protagonista del romanzo, un po’ più giovane e forse meno sicura.

la propria strada

Hai progetti in cantiere? Quali nuove storie ci racconterai?

I progetti che si affollano nella mia mente sono abbastanza da tenermi impegnata nei prossimi anni, e il tempo purtroppo é poco. Al momento mi sto occupando di un romanzo il cui titolo è ancora provvisorio e il cui genere è difficile da ascrivere, a metà tra il thriller e l’horror psicologico. Ma sono ancora al quarto capitolo e spesso i libri decidono da soli che strada prendere, vediamo verso che sfumatura mi condurranno.la propria strada

Nella tua biografia leggiamo che sei vicepresidente di un’associazione di autori emergenti, vuoi dirci qualcosa di questa esperienza? Come credi si stia evolvendo il mondo degli autori, soprattutto degli emergenti?

Esatto, l’associazione si chiama SEU (scrittori emergenti uniti) e ha poco più di un anno di vita. È costituita da autori emergenti che cercano di farsi conoscere sul web e partecipando alle fiere del libro in Italia, oltre questo stiamo cercando di arrivare in alcune librerie tramite conto vendita e cerchiamo di organizzare delle presentazioni. Mentre i primi due punti sono stati incrementati da un po’ e quindi stiamo iniziando a procedere abbastanza bene, gli altri due stanno crescendo con noi. È difficile stabilire il modo in cui sta crescendo, di autori emergenti ce ne sono tantissimi solo in Italia, molti più di quanto si immagini grazie all’autopubblicazione.

la propria strada

Di fatto per loro il mondo è molto più roseo grazie a questo nuovo strumento che apprezzo molto, ma bisogna ammettere che è dura.

Gli autori emergenti devono trovare il modo di farsi conoscere e amare il più possibile, indipendentemente dal modo in cui decidono di pubblicare, e purtroppo sappiamo tutti che per arrivare al successo non basta scrivere un buon libro. Certo, in quel caso è più probabile, ma ci sono molti nei lavori che restano un po’ oscurati semplicemente perché l’autore non sa come muoversi. È un mondo complesso. Oggi, grazie ai social, trovare persone gentili e disposte a dare una mano é più facile, anche SEU è nato con questo scopo.

No, non si scappa. È vero che oggi pomeriggio non abbiamo preparato il tè ma abbiamo pensato a tante buone bibite.

Perciò: qual è il tuo cocktail preferito?

Uhm non ho proprio un cocktail preferito, mi piace molto il caffè al ginseng, di fresco il succo all’ace, facile e veloce ahahah!

Grazie Monica!

La propria strada di Monica Schianchi

Oggi in questa calda giornata agostana torna una storia d’amore che il salotto di mis Darcy ha presentato qualche mese fa, La propria strada di Monica Schianchi.

Oggi l’autrice torna per farci leggere alcune pagine della sua appassionante storia, romantica e appassionante, “La propria strada”.

Trama:

Quante persone decidono di intraprendere la strada più semplice soltanto per arrivare prima, e si accontentano delle briciole, accantonando sogni o progetti e relegandosi ad una vita al di sotto delle proprie possibilità?

Lorenzo si è sempre accontentato: dopo la laurea in economia ha trovato lavoro come dipendente in una grossa azienda e accetta uno stipendio mediocre, ma che lo fa andare avanti. Allo stesso modo si interessa a tutte le donne che incontra, con la consapevolezza che da queste non bisogna chiedere nulla di più che farsi scaldare il letto.

La sua vita procede su un binario monotono finché una sera non incontra una donna diversa, una donna in grado di infiammare i suoi desideri e di rimescolare le carte in tavola al punto da far comprendere a Lorenzo quanto sia importante riprendere in mano la propria vita.

E trovare la propria strada.

La propria strada –  scheda

Titolo: La propria strada

Autore: Monica Schianchi

Genere: rosa/erotico

Pagine: 180 ca

Prezzo: 1,50€ o gratis con KU

Nota: prequel di Incontri in maschera

Link: https://www.amazon.it/propria-strada-Monica-Schianchi-ebook/dp/B01ERVI3M4

Monica Schianchi

la propria stradaMonica Schianchi nasce a La Spezia nel 1994. Dopo il diploma al Liceo Classico si iscrive al corso di Lettere Antiche dell’Università di Torino, del quale sta frequentando l’ultimo anno. Nel 2015 fonda con altre scrittrici l’associazione culturale S.E.U. (Scrittori emergenti uniti), di cui è vicepresidente.

Adora leggere, scrivere e guardare serie TV. I suoi libri preferiti sono la saga di Harry Potter, della quale è una grande fan, e i romanzi storici di Andrea Frediani.

Pubblica il suo primo libro, “Il Potere dell’Amore – Le guerre dei Clan“, nel 2013, mediante casa editrice; l’anno successivo approderà invece al self riproponendo il romanzo in versione eBook.

Nel maggio 2015 pubblica, mediante Amazon, “Incontri in maschera“, romanzo rosa/erotico, il cui prequel, “La propria strada” viene pubblicato l’anno seguente.

 

Se hai un libro da presentare, prova a contattarmi.. il salotto di miss Darcy ha spazio per tutti!

Gli appuntamenti di miss Darcy:

La gazzetta di Higbury

Il tè del venerdì

Parole d’autore

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi