Il tè del venerdì con Manuela Chiarottino

Il tè del venerdì con Manuela Chiarottino

Oggi per il tè del venerdì incontriamo di nuovo Manuela Chiarottino, che abbiamo conosciuto in occasione di Parole d’Autore, leggendo alcune pagine di Un amore a cinque stelle, che potete trovare qui.

Come sapete in questi giorni Miss Darcy è particolarmente romantica perché le piace molto San Valentino… chissà, starà aspettando qualche biglietto speciale? Bisognerà indagare, questa signnorina ci nasconde qualcosa!

Insomma, la nostra padrona di casa non vede l’ora di parlare con Manuela Chiarottino e di storie d’amore. E voi siete pronti? 

Mettiamo a bollire l’acqua, e si parte!

Un amore a cinque stelle Manuela Chiarottino

Ciao Manuela e bentornata nel salotto di Miss Darcy! In Parole d’Autore abbiamo lasciato spazio alle tue pagine, oggi tocca a te.

Come al solito Miss Darcy è impicciona e mi obbliga a una prima domanda personale: quando è nato il tuo amore per la scrittura? Quando hai deciso invece di cominciare a pubblicare?

Grazie mille di avermi invitata.

Ho sempre amato scrivere, ma ho dedicato davvero il mio tempo alla scrittura solo da qualche anno, dopo un periodo difficile. Avevo bisogno di sfogare le mie emozioni e trovare nuovi stimoli.

Il primo self è nato proprio come una sfida verso me stessa e non pensavo avrebbe avuto un seguito, ma quando ho visto che le recensioni dei lettori erano positive ho iniziato a crederci un pochino. E in ogni caso, non  riuscivo più a smettere di scrivere! Così ho continuato con sempre maggiore impegno.

Un amore a cinque stelle

Hai all’attivo numerose pubblicazioni, principalmente di narrativa romantica: che cosa ti piace di questo genere? Quali sono le tue fonti di ispirazioni principali?

Mi piace raccontare storie dove l’amore è il filo conduttore, seguendo il principio che i sentimenti non conoscono distinzioni, per questo scrivo sia rosa mf che mm. La narrativa romantica permette di toccare anche argomenti importanti, o dolorosi, come quando ho voluto parlare di anoressia o autolesionismo, o di violenza domestica come nell’ultimo romanzo, ma sempre con un’indiscussa dose di speranza e forza, che porta il lettore fino al lieto fine, d’obbligo per questo genere.

Le fonti di ispirazione possono essere qualsiasi cosa: da un ricordo a un discorso rubato sul tram, da una canzone a una immagine.

Manuela Chiarottino e i personaggi: come costruisci i protagonisti delle tue storie? Quali emozioni vuoi suscitare nei lettori attraverso le loro vicissitudini?

Mi piace descrivere dei personaggi imperfetti o segnati da un dolore, un’esperienza negativa, personaggi che durante la storia vivono un loro percorso di evoluzione. Quello che cerco di trasmettere è sempre la possibilità di potersi riappropriare di sé, del proprio destino, fino a un lieto fine. La cosa più bella è quando una lettrice riesce a sentire proprie le emozioni descritte e ti scrive di essersi commossa o avere riso leggendoti.

Quali generi, oltre al romance, ti attraggono, sia come lettrice che come autrice?

Come genere, come ho detto, scrivo e leggo rosa sia mf che mm e anche chick-lit, commedie romantiche divertenti, perché penso che nella vita serva il sorriso. Come lettrice sono stata una appassionata di fantasy e fantascienza, anche se ultimamente sono letture che ho trascurato. Non so però se riuscirei a scriverne, ma mai dire mai, anche perché come autrice amo sperimentare. Infatti sto ultimando un romanzo a quattro mani molto diverso dai precedenti.

Un amore a cinque stelle

Progetti futuri? Quali sono i tuoi attuali impegni letterari? Quale invece il sogno nel cassetto?

Ho due romanzi impegnati in altrettanti concorsi, per adesso dita incrociate. A marzo uscirà un romance mm e una piccola sorpresa del classico rosa. A breve il romanzo di cui parlavo a quattro mani e poi sto scrivendo un rosa in cui credo molto e che parlerà anche di libri.

Il sogno è quello di crearmi un seguito di fedeli lettori, magari pronti a spaziare tra i miei generi, e dato che stiamo sognando… magari vedere un giorno un mio romanzo nelle librerie.

Immancabile, la domanda principale: come lo prendi il tè?

Amavo il tè al bergamotto, poi per salute ho dovuto rinunciare a teina e caffeina, ma posso sgarrare ogni tanto con il tè rosso. E uno o due biscotti rigorosamente senza burro. Capite perché scrivo chick-lit? Per addolcirmi la vita.

Grazie Manuela e alla prossima!

Un amore a cinque stelle

 

Un amore a cinque stelle – La trama

Adele è una donna in carriera, decisa e risoluta, che non pensa all’amore. Almeno fino al giorno in cui incontra Matteo.

Tutto sembra andare per il meglio tra loro, ma Adele sarà presto costretta a fare i conti con il suo passato, con una sorella in difficoltà che ha bisogno del suo aiuto e con il destino che si accanisce contro la sua storia d’amore con Matteo.

Ma Adele è una donna forte intenzionata a prendere in mano la sua vita e a dare nuova speranza a chi le sta accanto.

Un amore a cinque stelle – La scheda

Data di pubblicazione: 18 Novembre

Titolo: Un amore a cinque stelle

Premi: vincitore concorso “Fiori d’acciaio”

Editore: Triskell Collana: Pink

http://amzn.to/2hDFSVH

Per ora ebook ma a breve anche cartaceo.

Manuela Chiarottino – Biografia

Manuela Chiarottino è nata e vive in provincia di Torino.

Ama pasticciare con il cernit, dipingere su ceramica o legno, e creare quadri di sabbia, uno dei quali è diventato la cover del suo primo romanzo autopubblicato Arriveranno le farfalle.

Tra le sue pubblicazioni si annoverano: Un amore a cinque stelle (Triskell, 2016), Cuori al galoppo (Rizzoli 2016), Due passi avanti un passo indietro (Amarganta, 2016), Il mio perfetto vestito portafortuna (La Corte, 2016), Melodie del cuore (2016), Ancora prima di incontrarti (Rizzoli 2015), La sposa felice (Delos 2015), Non ditelo a Ella (Delos 2015), L’uomo perfetto (Delos 2015).

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi