Liebster Award 2016

Condividi con

Liebster Award 2016: Il salotto di Miss Darcy c’è!

Liebster Award 2016 - miss darcy

Il salotto di Miss Darcy, grazie a Licia Lamonaca di Leggo Rosa, partecipa al Liebster Award 2016.

Si tratta di un premio per i piccoli blog, che non superano le 200 visite al giorno, e che vengono ritenuti meritevoli per contenuti e impostazioni, di una maggiore visibilità.

Per partecipare, dunque, bisogna essere scelti da un altro blogger, che avendo visitato il tuo, ti ritiene meritevole di menzione.

La partecipazione richiede il rispetto del seguente regolamento

  1. Ringraziare chi ci ha premiato
  2. Scrivere qualcosa sul blog che preferite
  3. Rispondere alle 11 domande del blogger che ci ha nominato
  4. Scrivere, a piacere, 11 cose su di te
  5. Nominare a tua volta 11 blog con meno di 200 followers
  6. Formulare 11 domande per i blogger nominati
  7. Informare i blog della nomination

 

Ed eccomi pronta a svolgere il mio compito, ringraziando di nuovo Licia per la nomination.

Il blog di cui vi parlo è anche il primo della lista delle mie nomine e vale per tre: http://www.professionemamma.net/ . si tratta del blog di Erika Zerbini e si occupa di tematiche inerenti alla maternità, in particolare, soprattutto nelle pagine di “questione di biglie”, del lutto perinatale. Argomenti importanti perché essere mamma è, come suggerisce il titolo di uno dei libri dell’autrice, una professione a cui nessuno ci prepara mai abbastanza, soprattutto emotivamente!

Ecco le risposte alle domande di Licia…

  • Perché si diventa blogger?

Oggi i motivi per cui si scrivono blog sono molti, principalmente legati al web marketing, spesso servono a far conoscere un marchio o semplicemente a guadagnare con la pubblicità. Poi ci sono i blog letterari e tematici: qui si trovano le forme d’espressione di chi ha qualcosa da dire e lancia il suo messaggio nel mare del web, in un blog che diviene, idealmente, una bottiglia carica di contenuti.

  • Quale genere letterario ti piace, a parte quello trattato da te?

Il salotto di Miss Darcy riflette un po’ tutte le mie passioni, perché attraverso le interviste e lo spazio agli autori posso occuparmi anche dei generi non legati al rosa storico: in particolare mi piace la letteratura fantastica, sia quando mi fa sognare maghi e magie, sia quando mi permette di guardare il cielo e di immaginarmi un’astronave in arrivo.

  • Ti documenti per scrivere i tuoi articoli?

Per gli articoli storici è necessario. Anche se a volte tratto argomenti che già conosco bene le ricerche sono d’obbligo. In realtà anche quando intervisto o ospito autori un po’ di ricerca c’è… ecco perché sono sempre così lenta! L’ideale sarebbe pubblicare, mi dicono, due o tre articolo al giorno. Ma nemmeno a settimana ci riesco!

  • Preferisci e book o cartaceo?

Da quando ho il kindle soprattutto ebook, ma la carta è parte del mio vissuto e ci sono affezionata. Devo dire che il mondo degli ebook mi consente una bella scelta di letture che coi cartacei non mi sarei potuta permettere.

  • In quale periodo storico avresti voluto vivere?

Io viaggio nel tempo, perciò vado spesso nell’Ottocento, ospite a casa di Miss Darcy! L’epoca Regency è la mia preferita, ma poi torno volentieri a casa, perché qui ho l’acqua calda, le scarpe comode, il pile per l’inverno.

  • Ricordi il titolo del primo libro che hai letto?

“Il libro di Bullerby”, di Astrid Lindgren, è stato il primo romanzo “vero”. Amore a prima vista!

  • Quanti libri possiedi nella tua libreria?

Non lo so. Fra i miei, quelli che ho ereditato da mamma e kindle ho perso il conto.

  • Perché un lettore dovrebbe seguire il tuo blog?

Molto del materiale che propongo non esiste in blog italiani, consulto molti siti inglesi e americani (di autrici di rosa storico come me, in alcuni casi). Cerco di proporre articoli di critica letteraria divertenti, accurati ma non seriosi e infine ospito autori e libri sempre interessanti. Insomma, è un piccolo salotto letterario, per condividere cultura con un po’ di levità.

  • Ti piacerebbe essere uno scrittore o un lettore?

Sono entrambe le cose 🙂

  • Una storia che non vorresti mai leggere?

Purtroppo la realtà mi fa incontrare troppo spesso storie che non vorrei leggere.

  • Il tuo autore preferito?

Credo che facendo passare le pagine di questo blog si capisca bene, direi che sono trasparente!

11 cose su di me:

  1. Ho un gatto
  2. Sono golosa di gelato e di dolci
  3. Mi piace il profumo dei tigli, del mughetto e della mimosa
  4. Adoro il nero
  5. Queen forever! Ma quando scrivo mi fanno perdere la concentrazione
  6. Ebbene sì, ho scritto anche poesie, ma non le leggerete mai!
  7. Sogno di comprarmi o di farmi fare un abito regency e uno vittoriano. Quello medievale ce l’ho già.
  8. Il mio vestito medievale compare sulla copertina di un mio romanzo.
  9.  sono stata bionda.
  10. Pesce crudo? Sì!!!
  11. Sul comodino: occhiali, Kindle e tappi per le orecchie.

E ora, a voi i miei 11 blog!

Ed ecco le vostre 11 domande:

  1. Perché hai aperto questo blog?
  2. Se potessi faresti il/la blogger di mestiere? Perché?
  3. Che cosa vuoi trasmettere ai tuoi lettori?
  4. Che argomenti tratteresti, oltre a quelli attuali?
  5. Quanto ti impegna scrivere un articolo?
  6. Quale credi sia il segreto per avere più lettori?
  7. Che rapporto hai coi commenti dei lettori?
  8. Dove trovi spunto per i tuoi articoli?
  9. Che cosa pensi della pubblicità? La metteresti (o la proponi) sul tuo blog?
  10. Qual è il tuo rapporto con i social?
  11. Da uno a dieci quanto ti ha rotto le scatole la legge sui cookies?

 

Buon lavoro!!!

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi