Il tè del venerdì con Ezio De Falco.

Condividi con

Ezio De Falco: il tè del venerdì

faceboovenerdi

Ezio De Falco torna nel salotto di Miss Darcy per il tè del venerdì.

Abbiamo conosciuto il suo romanzo young adult Darklight Children – Gemelli per Destino in occasione di Parole d’Autore, oggi sarà invece Ezio De Falco ad avere la parola e a parlarci delle sue opere e dei suoi progetti. Lasciamo Miss Darcy a occuparsi di teiera e tazzine e noi cominciamo a chiacchierare col nostro ospite.

cover

Ciao Ezio, bentornato nel Salotto di Miss Darcy. Come sempre, per prima cosa chiediamo qualche indiscrezione personale. Come sei arrivato alla scrittura, e in particolare al fantasy? Ci sono autori o opere che ti hanno ispirato maggiormente?

Buongiorno a tutti e grazie per ospitarmi nel salotto di Miss Darcy!

Il mio rapporto con la scrittura è iniziato appena ho imparato letteralmente a scrivere.

All’inizio creavo storielle che regolarmente restavo incompiute e per arrivare alla mia prima storia fatta e finita ho dovuto raggiungere i quattordici anni, quando ho scritto il mio primo romanzo: era una un romanzo rosa per adolescenti, rileggendolo ora, lo trovo imperfetto e molto ingenuo, ma ci sono comunque affezionato.

L’incontro con il fantasy è avvenuto più o meno sempre in tenera età: sono cresciuto con i film di Walt Disney e le fiabe sonore e con l’inizio della scuola elementare mi sono appassionato anche alla mitologia greca e poi, più avanti, ai fumetti dei supereroi e a serie tv di genere soprannaturale.

Così alla fine, a circa venti anni, ho iniziato a scrivere il genere fantastico e ho continuato. La prima opera che mi ha ispirato – e che a tutt’oggi  è il mio libro preferito – rimane “Alice nel Paese delle Meraviglie”di Lewis Carroll, poi da adolescente mi ha influenzato sicuramente “La saga della Streghe Mayfair” di Anne Rice e per saltare in altri campi della narrazione, sono stati fonte di ispirazione anche i fumetti degli X-Men e dei mutanti Marvel e la serie tv Buffy l’ammazzavampiri.

ezio de falco

Buffy, dal web

Parliamo di Darklight Children – Gemelli per Destino. Come nasce questo romanzo? Pensi che proseguirai queste avventure in una saga?

Darklight Children – Gemelli per Destino nasce come primo romanzo di genere fantasy, anzi è più corretto definirlo urban fantasy, che ho scritto diversi anni fa.

In principio volevo solo raccontare una storia che riguardasse l’essere gemelli e come questo rapporto possa essere particolare e per certi versi misterioso, soprattutto quando i due sono di sesso opposto.

Nel farlo però volevo inserire anche elementi soprannaturali, che mi appassionano come lettore e volevo che ci fosse un contesto il più reale possibile in cui i personaggi si muovevano, in modo che anche la vita quotidiana avesse un peso nella vicenda.

Proseguendo nella scrittura mi sono appassionato alle vicende che creavo e ai personaggi tanto da avere nuove idee per far evolvere la trama.

A un certo punto ho sentito il bisogno di condividere la storia con altri e farla conoscere, così ho iniziato a pubblicarla a puntate sul mio blog personale e ammetto che è stata molto apprezzata. E infatti posso svelare che Darklight Children – Gemelli per Destino è il primo volume di una saga e i seguiti sono già apparsi, sempre  come romanzi a puntate, sul mio blog.

Attualmente li ho rimossi, ma potrebbero sempre vedere la luce in un modo o nell’altro. Mai dire mai.

I personaggi di Darklight Children – Gemelli per Destino: com’è nata l’idea di avere come protagonisti dei gemelli? Hai fatto ricerche particolari per la costruzione del romanzo e nello specifico sui doni dei gemelli?

L’idea di avere dei gemelli come protagonisti è semplice: sono un gemello anche io.

E dato che una delle prime regole che mi hanno insegnato quando vuoi cimentarti con la scrittura è di scrivere di ciò che conosci, sono partito da qualcosa su cui posso definirmi alquanto competente.

Per costruire il romanzo ho fatto qualche ricerca sull’esoterismo e sulle divinità che vengono venerate, ma ho preferito attingere solo ad alcune informazioni e creare di fantasia tutto il resto.

Sempre in merito alla costruzione della trama ho cercato di fare in modo di mantenere sempre vivo l’interesse nel lettore, quindi se alcune scene o passaggi non mi convincevano o li trovavo noiosi, non ho avuto problemi a tagliarli.

Per i doni dei gemelli (e dei loro compagni) mi sono ispirato alle storie che ho letto e visto e in alcuni casi ho cercato di dare una sorta di collegamento/contrapposizione tra dono e carattere del personaggio. 

RAK9388 Faun and the Fairies, c.1834 by Maclise, Daniel (1806-70) oil on canvas 43.2x37.5 Private Collection Irish, out of copyright

RAK9388 Faun and the Fairies, c.1834 by Maclise, Daniel (1806-70)
oil on canvas
43.2×37.5
Private Collection
Irish, out of copyright

 Darklight Children – Gemelli per Destino è un romanzo young adult. Che messaggi vuoi trasmettere ai giovani con il tuo lavoro? Come mai hai scelto di indirizzare la tua opera a questo pubblico specifico?

Sinceramente nel momento in cui scrivo non ho in mente messaggi specifici da trasmettere ai lettori.

Nel romanzo affronto temi che direi siano universali: i legami familiari, la forza dell’amicizia, il potere che può corrompere, la difficile lotta con i propri demoni.

Parlando però di adolescenti che scoprono di avere dei poteri soprannaturali, forse inconsciamente quello che voglio trasmettere è di accettare gli altri, quelli che consideriamo diversi e non di allontanarli o isolarli.

La scelta del pubblico degli young-adult è legato proprio alla fascia di età che li contraddistingue: tra i tredici e i venti anni si affrontano i primi grandi cambiamenti, non solo fisici, ma anche con il rapportarsi alla società e al mondo in cui si vive e usare il soprannaturale ed elementi fantastici come metafore di questo cambiamento, mi è sembrato un buon modo per raccontarli.

Oltre a scrivere Darklight Children – Gemelli per Destino sei impegnato in varie attività, sia nella vita “reale” che on line. Vuoi raccontarci i tuoi progetti?

Sono un appassionato di fumetti e prodotti seriali in generale.

Ho seguito corsi e seminari di sceneggiatura per questo media è ho una o due storie che vorrei poter tradurre in fumetto, però il non essere un disegnatore rende il tutto più complesso.

Per il resto dei miei progetti, adoro scrivere storie e molte trovano spazio sul mio blog, proprio nella forma a puntate che permette a me di rimanere continuamente in allenamento con la scrittura e ai lettori di seguirmi settimana, dopo settimana in modo da far loro compagnia per lunghi periodi.

Poi c’è un progetto, un romanzo a cui sono legato in maniera particolare, mai apparso sul blog, che sembra stia per vedere la luce… per ora non posso dire di più.  

Infine, immancabile… come lo prendi il tè?

Durante l’anno tè al limone, con due abbondanti cucchiaini di miele, ma in estate non posso rinunciare al tè freddo alla pesca.

Grazie Ezio per averci fatto compagnia al tè del venerdì!

William Bell Scott , Ariel e Calibano

William Bell Scott , Ariel e Calibano

E ora, a voi qualche informazione su Ezio De Falco e su Darklight Children – Gemelli per Destino

Ezio De Falco

Nato nel 1983, dopo essermi diplomato al liceo linguistico ho seguito un corso di sceneggiatura per fumetto tenuto da Scuola Holden.

Nel 2010 ho partecipato alla stesura della sceneggiatura e dei dialoghi del cortometraggio “Match up”, in concorso al festival “À Film Ouverts”  e nominato come “Miglior opera originale”.

Sempre nel 2010 un mio progetto viene selezionato da Atlantyca Entertainment per la Content Factory nel corso di Lucca Comics & Games. Nel 2012 un nuovo progetto mi permette di essere inserito tra le riserve di Tessitori di Sogni Lab, sempre di Atlantyca Entertainment.

Tra il 2010 e il 2011 partecipo ai seminari di scrittura per ragazzi per i generi giallo e horror e scrivere per il fumetto.

Da sempre appassionato di prodotti seriali come romanzi, fumetti e serie tv, nel 2011 apro il mio blog http://eziodefalco.blogspot.com dove pubblico romanzi a puntate, racconti e articoli/recensioni su film, romanzi, serie tv, anime e fumetti. Sul web è inoltre presente un mio racconto per l’iniziativa Autori per il Giappone.

Darklight Children – Gemelli per Destino – Sinossi:

Sara e Leonardo Martini sono gemelli alle prese con i soliti problemi dei normali adolescenti, al compiersi dei loro diciotto anni però scoprono di possedere il potere del teletrasporto.

Questo potere è legato a orribili incubi che infestano i loro sogni – e scopriranno che è lo steso anche per i loro amici e compagni di scuola Sabrina, Yuri, Davide e Naoko, che manifesteranno tutti poteri soprannaturali – ed è la chiave per rompere un pericoloso Sigillo e liberare il demone DiKann sulla Terra.

Minacciati e perseguitati dal professor Oliver Barbieri e dai membri della sua setta, i ragazzi riceveranno l’aiuto dell’ispettore Fulvio Marchi, lo zio dei gemelli; da Patrick Molina, un uomo uscito dal coma con il potere delle visioni su eventi passati e futuri e sogni premonitori sui gemelli; e da Angelo Moser, proprietario del negozio “Portale Mistico” ed emissario dell’Ordine, mandato in città per sorvegliare il Sigillo e guidare i ragazzi.

Sarà proprio quest’ultimo a fornire ai sei giovani gli strumenti necessari per capire il senso degli incubi, legati a un lontano passato in cui hanno scatenato una guerra tra umani e demoni.

Nel corso delle loro battaglie contro uomini e demoni, Leonardo e Sara capiranno il vero significato di essere gemelli e impareranno che il sacrificio è l’unico modo per espiare le colpe del passato.

Ezio De Falco - Darklight Children – Gemelli per Destino

Dati:

Titolo: Darklight Children – Gemelli per Destino

Autore: Ezio De Falco

Genere: Urban Fantasy; Young Adult

Editore: Youcanprint self-publishing

Formato: solo ebook

Prezzo: 1,99 euro

Link di acquisto:

Amazon: http://www.amazon.it/Darklight-Children-Gemelli-per-Destino-ebook/dp/B01B5EIE3O/

Kobo: https://store.kobobooks.com/it-it/ebook/darklight-children-gemelli-per-destino

IBS: http://www.ibs.it/ebook/ezio-de-falco/darklight-children-gemelli/9788893322218.html

 

 

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi