Il salotto di miss Darcy

Il salotto di miss Darcy: il blog cresce!

Il salotto di miss Darcy è il nuovo nome del blog. Perché questo cambiamento? E da dove nasce questo nome?

Salle_à_manger_Princesse_Mathilde_-_Rue_de_Courcelles

Gli appassionati di epoca Regency e Vittoriana, i lettori innamorati del periodo romantico avranno già colto i riferimenti più chiari: questo nuovo nome richiama certamente i personaggi di Orgoglio e Pregiudizio, ma anche il clima letterario e culturale del periodo Ottocentesco.

Il salotto di miss Darcy.

Il salotto, in epoca romantica, non è solo un luogo in cui le signore prendevano il tè: era il luogo dove si faceva e si diffondeva la cultura.

Fin dal 1600 le nobili dame avevano aperto i loro salotti a letterati, poeti, filosofi, creando circoli culturali destinati a cambiare  e a far crescere il mondo del pensiero occidentale, ma è con  Madame de Stael che il salotto diventa il fulcro della cultura, e in particolare di quella romantica.

Il salotto divine il luogo d’incontro dei colti, nel quale le idee circolano, vengono condivise; nel quale si instaura una nuova forma di mecenatismo che vede finalmente anche le donne protagoniste della cultura.

Ecco, perciò, che la mia fantasia comincia a lavorare…

il salotto di miss Darcy

Il salotto di Miss Darcy, un luogo di cultura ottocentesca.

Da un po’ di tempo questo blog sta diventando un contenitore in cui organizzare le mie passioni: scrivo delle mie ricerche dedicate al periodo Regency e Vittoriano, gli articoli sui fantasmi, racconto delle mie vicissitudini come donna e come mamma.

Ma non solo: da qualche tempo queste pagine hanno cominciato a d aprirsi ad altri autori, alle loro vite e alle loro storie.

È stato, in effetti, il tè del venerdì a farmi pensare a questo blog come a un salotto, nel quale posso dare voce e spazio al mio mondo letterario, ma anche a quello di chi desidera utilizzare questi spazi per far sentire la sua voce, per raccontare e raccontarsi.

Un vero salotto d’altri tempi, in cui fare cultura, in cui parlare d’arte, di letteratura, di costume.

Il salotto di Miss Darcy - literary salon il salotto di miss Darcy

Il salotto di miss Darcy. Ma chi è miss Darcy?

Avete voglia di sognare con me? Che sarà accaduto dopo il matrimonio di Elizabeth e Darcy? Sono stati in tanti a raccontare del dopo “felici e contenti”.

Io ancora non l’ho fatto, ma oggi desidero aprire anch’io la mia finestra sul mondo austeniano. Chissà che Georgiana, così ricca di qualità, non abbia davvero preso spunto dalle mode europee e, spinta dal buon esempio di virtù, spirito e cultura di fratello e cognata, non abbia aperto a sua volta un salotto culturale.

Vi invito, ora, in piena epoca Regency, a parlare con lei di libri e di vita, magari proprio fra le mura di Pemberley, o in una signorile casa londinese davanti a uno scoppiettante focolare. E se questo salotto, col tempo, si fosse animato, fosse cresciuto di fama e di importanza?

Ed ecco, dapprima timidamente, poi con sempre maggiore autorità, farsi strada la giovane figlia di Mr. Darcy. Non può che chiamarsi Catherine Jane Darcy: Catherine per far onore alla vecchia, terribile zia de Bourgh e intenerirla un po’, Jane perché questo nome tenga a bada la severità di Catherine con la sua dolcezza.

Kitty Jane, così la chiamerebbe la madre. Ma no, a lei non piacerebbe: perché dalla stessa mamma ha ereditato uno spirito d’indipendenza.

Catherine Darcy, giovane, vivace figura che appartiene all’Inghilterra vittoriana.

Ecco che il nostro salotto, diviso fra due epoche meravigliose e ricche, di ciascuna mantiene alcune caratteristiche.

Scusatemi, ho sognato troppo, e già nella mente si fanno strada nuovi personaggi da raccontare. Ma oggi, pensate a miss Darcy, immaginatela come volete, e sedetevi con lei a prendere un tè. Insieme parleremo di tutto e di nulla: di libri e di fantasmi, di gonne e crinoline, o di affascinanti ufficiali.

Miss Darcy aspetta solo voi per cominciare. Vi va di farci compagnia?

victorian regency tea

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi