Il romanzo Regency: un amore di libri!

Condividi con

Il romanzo Regency

il romanzo Regency mary balogh

Il romanzo Regency è un sottogenere del romance.

Ancor più in particolare, il Regency è un sottogenere del sottogenere rosa storico.

I romanzi storici rosa, come abbiamo visto qui, sono ambientati in un periodo precedente alla prima guerra mondiale, senza ulteriori distinzioni: il romanzo Regency invece si svolge rigorosamente fra il 1800 e il 1820, anche se il periodo della Reggenza, in senso esteso, si può far arrivare al 1830.

Altro elemento chiave è la location, che deve essere l’Inghilterra. Ammessi gli spostamenti, purché i protagonisti siano cittadini britannici.

Il romanzo Regency: Come nasce?

La risposta potrebbe essere ovvia: la capostipite del romanzo Regency è Jane Austen.

No, non esattamente.

In realtà, la nascita del Regency non coincide con la pubblicazione delle opere di Jane Austen, la quale scrive nel periodo della Reggenza e propone nei suoi romanzi non storie d’amore, ma un’analisi della società contemporanea da un punto di vista femminile, strettamente legato alle classi sociali medio-alte: che poi il mondo femminile ruotasse intorno al matrimonio, è palese, ma l’intento dell’autrice non è esaltare l’amore romantico, che sembra arrivare incidentalmente in un mondo in cui la convenienza di un’unione è il principio di scelta universalmente riconosciuto.

romanzo regencyIl Regency come genere rosa in realtà nacque grazie all’autrice Georgette Heyer (1902- 1972), autrice prolifica di romanzi rosa storici, che si dedicò in particolare al periodo della Reggenza, scrivendo più di trenta romanzi incentrati su eroine che si muovevano in questa epoca, ispirandosi alle opere austeniane e non solo.

Fu lei, dunque, a decodificare le regole del genere, che subito trovò un’ottima accoglienza da parte del pubblico.

In seguito al successo dei romanzi della Heyer, furono diverse le autrici che si dedicarono al genere: Clare Darcy, Emma Jensen, Diane Farr, Barbara Metzger e Sheila Simonson…

Il romanzo Regency Classico

Il romanzo Regency, a sua volta, si può dividere in due sottogeneri, in base alle caratteristiche della narrazione.

Il romanzo Regency classico pone l’accento sulla storia d’amore principale, seguendo lo schema tracciato da Georgette Heyer.

I romanzi cercano di ricordare da vicino le caratterizzazioni e le situazioni austeniane. In questi romanzi troviamo protagonisti maschili quasi sempre appartenenti alla nobiltà, scapoli e decisi a restare tali, dotati di patrimoni invidiabili; nobili e giovani dame in difficoltà o cadute nell’indigenza, forte divisione fra le classi sociali, nemici irriducibili pronti a grandi intrighi… grande accuratezza viene utilizzata nel descrivere gli aspetti sociali del periodo, ossia a tutti quei particolari che rendono vivida la narrazione storica.

Il romanzo Regency classico, quindi, è molto preciso dal punto di vista dei dettagli storici (anche i lettori sono noti per l’attenzione ai particolari) ed è frutto di scrupolose ricerche da parte delle autrici. Il romanzo storico in generale, si sa, richiede una notevole preparazione, ma nel Regency, che attraversa un periodo così limitato, l’attenzione viene posta anche su dettagli quali le regole sociali, l’abbigliamento, le attività ludiche e sportive, l’arredamento… perfino i nomi dei negozi dove occasionalmente si fanno acquisti devono essere documentati.

Il Regency classico, insomma, deve ricreare alla perfezione l’Inghilterra (Londra, Bath, Lyme, le località di campagna…) del primo ventennio dell’Ottocento.

I romanzi appartenenti a questo genere sono per lo più brevi e sono privi di erotismo esplicito, privilegiando l’aspetto romantico. Questo tipo di romanzo, di grande fortuna negli anni Sessanta, vanta oggi molti meno estimatori, ma ne rimane ancora traccia nella intramontabile collana Historical dell’Harlequin Mondadori.

Il romanzo Regency storico

regency romanzoAccanto al romanzo Regency classico si è sviluppato rapidamente un genere di più libera interpretazione, il Regency storico che, pur mantenendo ambientazioni e temi tipici, prende maggior respiro per quanto riguarda il loro utilizzo.

I protagonisti manifestano modi di pensare più moderni, le tematiche trattate sono più ampie, si riscontrano contaminazioni, riferimenti ad altri generi, i fatti storici possono avere un peso più importante sulla trama.

La libertà di interpretazione si riscontra soprattutto nei… più liberi costumi dei protagonisti, per i quali spesso sono previste scene romantiche maggiormente descrittive e talvolta piccanti.

Questo tipo di romanzo ha una lunghezza maggiore e trame più complesse rispetto al classico, affrontando argomenti che nel classico sarebbero stati impensabili. Fra le autrici più importanti del genere citiamo le capostipiti Christina DoddEloisa James, e Amanda Quick  e le famose  Mary BaloghJo BeverleyLoretta ChaseLisa KleypasStephanie Laurens, e Julia Quinn.

Di cosa parlano i romanzi Regency?

Temi comuni a quasi tutti i romanzi Regency sono:

  • I riferimenti al Ton (la buona società inglese, con le sue regole e il bon ton)
  • Le attività sociali (la Stagione è il periodo dell’anno più presente nelle trame). Le storie si dipanano fra cene, balli, concerti, passeggiate, gite in carrozza, inviti, tè…
  • I riferimenti alle attività sportive, svolte dai giovani uomini alla moda del periodo: equitazione, pugilato, scherma, caccia, tiro con l’arco…
  • Le differenze di classe sociale.
  • Matrimoni di convenienza
  • Legami d’amore segreti
  • Falsi fidanzamenti
  • Amanti
  • Scambi di persona
  • Misteri e rivelazioni
  • Ovviamente: Lui e Lei!2016-03-20 14.10.14

Il romanzo Regency: chi lo legge?

La grande fortuna di questi romanzi iniziò dopo la metà degli anni ’60 del 900, tanto che negli Stati Uniti molti editori si specializzarono nella pubblicazione di Regency (Zebra, Signet, Avalon Books, Five Star Books…). Anche in Italia, la diffusione di questi romanzi fu elevata e numerose furono le traduzioni che giunsero anche nel nostro Paese. Ben presto la richiesta e la produzione di Regency divennero così elevate da permettere la nascita di varie collane economiche, determinando la classificazione del romanzo Regency come “genere di consumo”.

Il Regency ha avuto, negli ultimi decenni, fortune alterne, tanto da determinare tavole rotonde di esperti del settore per analizzarne il comportamento.

Oggi molte delle case editrici che si occupavano del genere hanno chiuso i battenti, ma rimane un pubblico affezionato che apprezza ancora le opere ambientate nella Reggenza inglese, sia classiche che moderne, sia quando raccontano di un mondo dorato e privo di veri problemi sia quando analizzano la storia del periodo con uno sguardo moderno e disincantato.

https://en.wikipedia.org/wiki/Regency_romance

http://thenonesuch.org/

http://dreamingpemb.blogspot.it/2007/09/e-finalmente-regency.html

(le immagini sono foto di copertine scattate da me)

Il mio romanzo Regency? La dama in grigio!

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi