Il tè del venerdì con Andrea Romanato

Condividi con

Il tè del venerdì con Andrea Romanato

Ciao Andrea e benvenuto al tè del venerdì, Miss Darcy desidera sempre conoscere meglio i suoi ospiti, perciò cominciamo con domande personali: che cosa ti ha portato a scrivere? Quando è nata la tua passione per la penna? Come è nata la tua prima storia scritta?

Ciao, la mia passione per lo scrivere è nata dal bisogno da cambiare mondo da quello che vivo ogni giorno. La prima storia è stata una reinterpretazione demenziale di IT e l’avevo scritta mentre guardavo alla televisione il film, purtroppo è stata scartata dall’allora maestra di italiano (avevo otto anni) perché era troppo paurosa e lunga.

lonely Souls di andrea romanato

Parliamo di Lonely Souls: questa storia ha una genesi molto particolare, ci racconti come è cominciata?

Da molte idee messe assieme: Super eroi, contesto storico reale, creare una trama dove tutto può accadere, scrivere molti libri. Ho cercato di coadiuvare tutte queste idee in un unico mondo dove scriverò tutte le mie saghe, serie, cicli, o come volete chiamarli.

Ho impostato tutto come una serie TV: ogni libro rappresenta una stagione di una serie e ogni serie può collegarsi attraverso crossover o spinoff ad altre serie. Poi ci sono gli oneshot che approfondiscono la lore della trama principale.

lonely Souls di andrea romanato

I personaggi di Lonely Souls: dove hai preso l’ispirazione? Come li hai sviluppati?

In realtà non ho preso ispirazione da nessuno (forse un pochino Erik che in pratica sono io ahah), ho solo creato alcune caratteristiche principali come l’aspetto esteriore e il carattere dominate del personaggio. Poi le varie sfumature si sono fatte vedere poco a poco mentre andavo avanti con la storia e con i libri. In pratica scopro i miei personaggi durante l’evolversi dell’intreccio che creano i personaggi stessi rendendoli vivi.

andrea romanato

Fantasy, urban fantasy, dark fantasy. La tua scelta narrativa preferita? Quali elementi del fantasy ti appartengono di più e quali ami meno?

Il fantasy epico non fa per me, ho provato molte volte a scriverlo ma non ce la faccio. Il dark fantasy è troppo mieloso e pieno dei soliti cliché, non mi piace scriverlo. L’urban fantasy, invece, se trattato come si deve regala molte soddisfazioni.

Per quanto riguarda gli elementi del fantasy che mi appartengono di più non saprei cosa rispondere. Cerco di essere originale, anche se non è affatto semplice, e molto spesso inserisco elementi di film, fumetti, videogiochi, ecc… nei miei testi, dei tributi alle cose che mi piacciono.

Prossimi progetti? Romanzi in cantiere?

Ora sto scrivendo uno spinoff su Kaileena Mine intitolato Lonely Souls: Angelo della morte. Poi inizierò il quinto libro su Tiffany Sunders intitolato Lonely Souls: Luna di sangue. Dopo ancora un altro oneshot e il terzo libro della saga principale. Dopo di questi inizierò un’altra serie con protagonisti diversi.

Un mucchio di roba da fare.

E Miss Darcy come sempre vuole sapere: come prendi il tè?

Al limone con molto zucchero.

 

Grazie per essere stato con noi!

Lonely Souls: Le streghe di New Orleans

Titolo: Lonely Souls: Le streghe di New Orleans
Autore: Andrea Romanato
Editore: Self Publishing
Genere: Urban Fantasy
Data di pubblicazione: 21 Gennaio 2016
Prezzo: 2,99 ebook, 9,99 cartaceo.

Lunghezza stampa: 187

Link d’acquisto: http://amzn.to/2fRxLFU

Sinossi: Il protagonista è un ragazzo newyorchese, Erik Crane, che si ritrova mezzo morto dopo aver subito un’aggressione da parte di alcuni individui nel tentativo di salvare una ragazza. Quest’ultima gli sussurra delle parole incomprensibili e lui sviene. Quando si risveglia si rende conto di essere nel corpo di una ragazza di nome Evaline e che si trova a New Orleans.
Un anno dopo, tornando a casa da lavoro, aiuta un’altra ragazza da un aggressore maniaco armato di machete. Quell’incontro e quella ragazza segneranno per sempre la vita di Erik, trascinato sempre di più nel mondo segreto delle streghe e delle loro sanguinose leggi.

Lonely Souls: La guerra occulta delle streghe

Titolo: Lonely Souls: La guerra occulta delle streghe

Autore: Andrea Romanato

Editore: Self Publishing

Genere: Urban Fantasy

Data di pubblicazione: 28 Marzo 2017

Prezzo: 2,99 ebook, 9,99 cartaceo.

Lunghezza stampa: 196

Link d’acquisto: http://amzn.to/2xU1RNs

Sinossi: Nel Quartiere Francese cinque streghe vengono inseguite da alcuni individui. Erik e il suo gruppo riescono a salvarne due in extremis, un uomo e una bambina di undici anni. In seguito si scopre che la bambina, Thessa, è una Matriarca e che qualcuno le dà la caccia. Erik decide di nasconderla temporaneamente nel Quartiere ma, tornando a casa dal secondo rifugio, il gruppo viene ostacolato da una strega in preda al delirio.

Qualcosa si nasconde dietro a questi eventi che scateneranno una guerra tra congreghe nella città di New Orleans. Sangue e terrore attendono la congrega di Erik ma, soprattutto, dovranno affrontare un nemico mortale quanto imparziale: il destino.

mia ragazza. L’esultanza durò solo qualche secondo per poi trasformarsi nei soliti rumori dei musicisti di strada.

Biografia

Salve a tutti, mi chiamo Andrea e ho trent’anni. Fin da piccolo mi sono sempre destreggiato ad inventare storie, ma quasi sempre rimaneva tutto nella mia testa.

La prima storia che ho scritto è stata a otto anni, era una specie di fanfiction su IT dove i protagonisti erano poco intimiditi dal loro nemico. Alla fine IT moriva come un pagliaccio.

Ho provato a far leggere quella storia alla maestra, era un compito per casa, ma lei mi ha sgridato davanti l’intera classe: “Come ti permetti di scrivere certe cose, sono piene di mostri e scene orribili non adatte ai bambini!” mi urlò. Restituì i fogli e mi diede un’insufficienza. Successivamente ho fatto leggere la storia ai miei compagni, e indovinate un po’, si sono messi a ridere (che per altro era lo scopo della storia). Le parole della maestra mi fecero stare così male che non scrissi più nulla.

A quattordici anni provai a scrivere il mio primo romanzo “Storia di Tera”, ma lo lasciai incompiuto dopo alcune critiche da parte di alcuni parenti, il manoscritto trattava di demoni e loro erano cristiani devoti, potete solo immaginare la reazione.

A vent’anni provai a riprendere in mano Storia di Tera e proporla ad amici, ma anche qui critiche su critiche per il mio modo di scrivere “troppo fiabesco” (?).

Lasciai di nuovo perdere la scrittura fino a due anni fa, quando mi decisi ad aprire Lonely Souls, un blog dove postare gli aggiornamenti di tutte le storie che avevo in mente. Iniziai con una fanfiction su Star Wars, una trasposizione basata sul concetto: e se la “galassia lontana, lontana” fosse distante nel tempo più che nello spazio? Usai quelle poche pagine per sperimentare vari tipi di narrazione, tra le quali la prima persona che uso tutt’ora e con la quale mi trovo benissimo.

Dopo di questa mi sono concentrato sulla storia di Lonely Souls: Le streghe di New Orleans ed ora ho pubblicato il secondo volume intitolato “Lonely Souls: La guerra occulta delle streghe.”, sto scrivendo uno spinoff intitolato “Lonely Souls: Angelo della Morte” con protagonista Kaileena Mine e un oneshot intitolato “Lonely Souls: Diario di un futuro passato.” come protagonista Thessa Morgan.

Tutto questo ovviamente tra le critiche dei miei genitori che pretendono diventi un imprenditore ricco in terra straniera. Le discussioni ci sono ancora oggi, non riescono a capire la mia passione.

Ora sapete come è cominciata e come andrà in futuro la mia storia come autore indipendente.

Spero che la mia storia vi sia piaciuta.

A presto. Un abbraccio a tutti.

L’autore  in Highbury Gazette

 

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi