Il tè del venerdì con Alessio Del Debbio

Condividi con

Il tè del venerdì con Alessio Del Debbio

Ciao Alessio e ben tornato nel salotto di Miss Darcy!

Cominciamo subito col chiederti del tuo nuovo libro, La guerra dei lupi. Com’è nata questa idea?

Buongiorno Miss Darcy e grazie per l’ospitalità. Sto cercando di tenere buoni i miei lupi, spero non distruggano il salotto! 😊La guerra dei lupi” è un romanzo nato qualche anno fa, nell’estate 2014, quando avevo voglia di scrivere una storia con i lupi, appunto, però non volevo i soliti licantropi che si trasformano con la luna piena e stop. Nelle mie storie cerco sempre di contestualizzare, di dare importanza al luogo, alla sua ricchezza, di attingere alla Storia, al folklore, al mito, divertendomi a rielaborarli. Così sono nati gli ulfhednar, i leggendari guerrieri lupo di Odino, che nel mio romanzo sono dei veri e proprio uomini lupo, ossia uomini che, grazie a un particolare rito sciamanico, possono mutare in lupi. Da lì è iniziata l’avventura di Daniel e del suo branco.

 La guerra dei lupi di Alessio Del Debbio

La guerra dei lupi raccoglie al suo interno numerosi elementi, a partire da un’ambientazione tutta italiana: come mai questa scelta?

Quasi tutte le mie storie sono ambientate in Italia, in particolare nella mia zona, quindi Versilia, Lucchesia, Garfagnana, Alpi Apuane, perché sono luoghi che conosco e apprezzo, e in cui mi viene facile far muovere i personaggi. Sarei in difficoltà a parlare di luoghi che non conosco. Inoltre c’è anche un motivo di affetto e, perché no, la volontà di valorizzarli. Siamo in Italia, in fondo, con tutto il nostro ricchissimo patrimonio culturale, perché non portarlo alla luce anche sotto una diversa ottica narrativa? 😉

La guerra dei lupi di Alessio Del Debbio

Altro elemento che colpisce il lettore è la fusione di mitologie diverse alle leggende italiane: ci racconti come hai sviluppato questa combinazione?

Adoro la mitologia, anzi le mitologie di tutte le culture del mondo. Quella nordica, in particolare, ha sempre avuto un fascino particolare, al pari di quella greca e celtica. Così, quando stavo pensando a come creare i miei guerrieri lupo, mi sono ricordato degli ulfhednar, che nel mito norreno erano i guerrieri lupo fedelissimi a Odino, uomini che indossavano pelli di lupo (non erano licantropi, attenzione!) e, dopo aver assunto sostanze allucinogene, scendevano in battaglia invasi dal furore bellico. Ecco, ho ripreso questa componente per creare i miei guerrieri lupo, ma anche molti altri concetti della mitologia nordica, come Varar (giuramento) e Foestbroederlag (fratellanza di sangue).

Innestarli sul suolo italiano è stato facile, perché gli ulfhednar hanno vagato molto, nel corso dei secoli, braccati e cacciati, cercando un angolo di pace, e l’hanno trovato infine (o, quantomeno, credevano di averlo trovato ^^) nelle boscose montagne dell’Appennino. Che, di per sé, non sono soltanto terra e alberi, ma nascondono segreti affascinanti, sono terre ricche di folklore, di usi e costumi particolari, incarnati dagli streghi (figure sciamaniche che strizzano l’occhio agli stregoni) e da tutte le creature fantastiche che popolano i boschi. Sono molto timide ma ogni tanto, nel corso della trilogia “Ulfhednar War”, qualcuna comparirà.

La guerra dei lupi di Alessio Del Debbio

I protagonisti di questa avventura sono giovani: il pubblico a cui ti rivolgi a che fascia d’età appartiene? Che cosa vorresti trasmettere con questo romanzo ai tuoi lettori?

Il pubblico è molto ampio, perché compaiono personaggi di età diverse, da Ascanio e i suoi amici (che sono dei trentenni), agli ulfhednar (all’apparenza giovani, ma in realtà creature secolari) a figure più adulte. Lo stile è schietto, diretto, immediato. Personalmente non sopporto i libri scritti con stile tortuoso, che ti fanno rileggere le pagine tante volte per capire qualcosa, non fanno per me. Mi piace essere diretto, genuino, raccontare quello che accade e lasciare al lettore la libertà di trarre le conseguenze.

Di messaggi vorrei trasmetterne tanti, ma credo che il bello dei libri sia che ogni lettore può sempre trovarci qualcosa di suo, qualcosa che gli appartiene ed è affine al suo mondo e alla sua sensibilità. Amicizia, amore, fratellanza, ansia di libertà, voglia di vivere, in “Ulfhednar War” ci sono tanti valori, ideali e necessità che si rincorrono e si intrecciano. Al lettore scegliere i propri.

alessio del debbio - Favola di una falena

Cosa ci possiamo aspettare da Alessio Del Debbio nel prossimo libro? Ha già idee in cantiere?

Tantissime idee, manca il tempo per realizzarle, però. Quei due o tre secoli in cui poter scrivere in pace! ^^ Scherzi a parte, a novembre uscirà “Berserkr”, per Dark Zone Edizioni, un urban fantasy ambientato a Berlino (in una Berlino mooolto alternativa, devo dire!), un romanzo breve e autoconclusivo ispirato alle leggende e alle tradizioni germaniche.

A maggio 2018, invece, non prendete impegni che arrivano “I figli di Cardea”, secondo romanzo della trilogia “Ulfhednar War”, sempre edito da Il Ciliegio. Le avventure di Daniel e Ascanio proseguono.

Miss Darcy sa già come prendi il tè, però vuole sapere: pasticcini o salatini? E tramezzini al cetriolo, si o no? 😉

Mi adatto. Da buon lupo, mangio un po’ di tutto, anche se prediligo il salato al dolce. Adoro i tramezzini, belli farciti, mi raccomando! 😊

Grazie per averci fatto compagnia e alla prossima!

 

Grazie a Miss Darcy per l’opportunità!

La guerra dei lupi – Scheda:

Titolo libro: LA GUERRA DEI LUPI

Saga: ULFHEDNAR WAR

Autore: Alessio Del Debbio

Editore: Edizioni Il Ciliegio

Genere: fantasy contemporaneo

Formato: cartaceo

Pagine: 412

Prezzo: 19,50 euro

Data di uscita: 8 giugno 2017

da devianart.com

La guerra dei lupi – Trama:

Amici da anni, Ascanio, Daniel, Marina e la loro compagnia di Viareggio non desiderano altro che trascorrere una tranquilla vacanza insieme, ma il destino ha altro in serbo per tutti loro. Gli ulfhednar di Odino sono tornati e la Garfagnana non è più un posto sicuro da quando Raul ha preso il comando del branco del Vello d’Argento. Spetta ad Ascanio, ultimo discendente di una stirpe di officianti della Madre Terra, contrastare i suoi progetti di dominio, aiutato dal suo compagno Daniel, un ulfhedinn fuggiasco che ha imparato ad apprezzare la vita tra gli uomini. Ma dietro le mire espansionistiche del violento e indegno Alfa si nasconde un’ombra antica, disposta a tutto pur di aggrapparsi alla vita.

«Per questo continuiamo a provare. Per rendere onore a chi è caduto, per vincere le nostre paure e promettere a noi stessi di non fallire più.»

Ambientato in Toscana, tra Viareggio e le montagne della Garfagnana, il libro mescola mitologia nordica e celtica a storia e leggende toscane, alternando, con ritmo incalzante e colpi di scena, capitoli nel presente e altri nel passato.

Biografia autore:

Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono Favola di una falena (Panesi Edizioni, 2016), Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017).

Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica “Le lande incantate”. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.

Contatti autore:

Pagina Facebook “I mondi fantastici – Alessio Del Debbio”: https://www.facebook.com/alessio.deldebbio/

Sito autore: www.alessiodeldebbio.it

Blog “i mondi fantastici”: www.imondifantastici.blogspot.it

Twitter autore: https://twitter.com/ADelDebbio

 

Alessio del Debbio – Estratti dal romanzo

About Antonia Romagnoli

Antonia Romagnoli è autrice di romanzi rosa storici, fantasy e opere per l'infanzia. Fra le sue opere: "La dama in grigio", regency romance, la "Saga delle Terre", trilogia fantasy.

I commenti sono chiusi